Hamilton nella storia della Formula 1, vince in Germania ed eguaglia il record di vittorie di Schumacher

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 11 Ottobre 2020 16:23 | Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre 2020 16:27
Hamilton eguaglia il record di vittorie di Schumacher Formula 1

Hamilton eguaglia il record di vittorie di Schumacher in Formula 1 (foto Ansa)

Hamilton nella storia della Formula 1, ha vinto al Nürburgring e ha agganciato Schumacher a quota 91 successi.

Storica vittoria di Hamilton al  Nürburgring, il pilota della Mercedes ha vinto in Germania e ha eguagliato il record di successi di Michael Schumacher in   Formula 1.

Infatti sia Hamilton che Schumacher hanno vinto 91 gran premi di Formula 1 in carriera, nessuno come loro.

Il pilota inglese sta dominando il Mondiale di Formula 1 e potrebbe tentare il sorpasso a Schumacher già nel prossimo gran premio del prossimo 25 ottobre in Portogallo.

Hamilton si è confermato come uno dei piloti più forti di tutti i tempi. Ricordiamo che il fuoriclasse inglese  si è laureato sei volte campione del mondo di Formula 1 (nel 2008 con la McLaren e nel 2014, 2015, 2017, 2018 e 2019 con la Mercedes).

Con sei titoli mondiali è il britannico più titolato di tutti i tempi, nonché l’unico anglosassone ad essere riuscito a trionfare per tre edizioni consecutive (nel 2017, 2018 e 2019).

È, inoltre, il pilota che ha ottenuto più podi (159) e più pole position (96) nella storia della Formula 1. Inoltre, condivide il record di maggior numero di vittorie in Gran Premi (91) con Michael Schumacher (91).

Il successo odierno di Hamilton non è stato così scontato ed è stato favorito dal guasto che ha costretto al ritiro il compagno di scuderia Bottas.

Infatti Hamilton era secondo ma poi la macchina del   finlandese si è rotta improvvisamente e l’inglese non ha più avuto rivali.

Nel giorno della grande impresa di Hamilton che ruolo ha avuto la Ferrari?

Nessuno o meglio è stato protagonista dell’ennesima prestazione da dimenticare.

Leclerc, che partiva quarto dopo delle qualifiche degne di nota, ha peggiorato il suo rendimento chiudendo in settima posizione.

Vettel invece ha confermato lo scarso rendimento delle qualifiche terminando solamente undicesimo. Ovviamente i tifosi della Rossa di Maranello erano abituati a tutt’altre prestazioni.

Classifica e ordine d’arrivo del GP:

 
POS.
PILOTA
TEAM
DISTACCO
TEMPO
1
L. Hamilton (B)        
Mercedes         
+ 0″000        
       /
2
M. Verstappen (B)
Red Bull
+ 0″000
+ 2″5
3
D. Ricciardo (B)
Renault
+ 0″000
+ 8″9
4
S. Perez (B)
Racing Point
+ 0″000
+ 10″5
5
C. Sainz (B)
McLaren
+ 0″000
+ 12″2
6
P. Gasly (B)
AlphaTauri
+ 0″000
+ 14″4
7
C. Leclerc (M)
Ferrari
+ 0″000
+ 18″5
8
N. Hulkenberg (B)
Racing Point
+ 0″000
+ 20″9
9
R. Grosjean (D)
Haas
+ 0″000
+ 24″8
10
A. Giovinazzi (M)
Alfa Romeo
+ 0″000
+ 1251″1
11
S. Vettel (B)
Ferrari
+ 0″000
+ 27″1
12
K. Raikkonen (B)
Alfa Romeo
+ 0″000
+ 34″7
13
K. Magnussen (M)
Haas
+ 0″000
+ 40″8
14
N. Latifi (M)
Williams
+ 0″000
+ 45″7
15
D. Kvyat (D)
AlphaTauri
+ 0″000
+ 46″7
16
L. Norris (M)
McLaren
+ 0″000
RITIRO
17
A. Albon (M)
Red Bull
+ 0″000
RITIRO
18
E. Ocon (B)
Renault
+ 0″000
RITIRO
19
V. Bottas (M)
Mercedes
+ 0″000
RITIRO
20
G. Russell (B)
Williams
+ 0″000
RITIRO (fonte Sky Sport).