Marco Melandri si ritira dal motomondiale: “Ho vissuto una favola”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Luglio 2019 15:54 | Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2019 15:54
Marco Melandri si ritira dal motomondiale: "Ho vissuto una favola"

Marco Melandri prima di una gara di moto. Foto EPA/Javier Cebollada

MISANO – “In Thailandia il sabato ho iniziato a parlarne e capire che qualcosa stava cambiando poi il sabato a Misano ho toccato il fondo e capito che qualcosa si era spento dentro, mi facevo delle domande in gara e vuol dire che qualcosa non andava. Ho preso questa decisione, è la scelta giusta, è come essermi tolto un peso e ora che sono più leggero credo che andrò meglio”. Marco Melandri annuncia così il suo ritiro a fine della stagione del mondiale Superbike.

“Ora prenderò tempo per le mie passioni -sottolinea il pilota della Yamaha Superbike-, mia figlia, resterò nel mondo delle moto per portare in giro gente in pista, vorrei guidare sempre belle moto, forse MotoE che è qualcosa di diverso. Vorrei correre senza stress. Sono cresciuto sognando di diventare un pilota, ho avuto la fortuna di poterlo fare ad alti livelli, ho vissuto una favola e come tutte le favole c’è una fine” (fonte AdnKronos).

Marco Melandri, la sua carriera motociclistica in pillole. 

Incomincia la carriera nelle gare ciclistiche della BMX all’età di 5 anni, disputando anche prove di Coppa del Mondo. A 8 anni passa alle minimoto con le quali nel 1992 e nel 1994 è campione italiano, mentre nel 1993 deve accontentarsi del secondo posto. Scoperto da Loris Reggiani (che fino al termine del 2004 ha gestito gli interessi sportivi del pilota), nel 1996 vince la Coppa Honda.

Nel 1997 è stato campione italiano della 125, diventando il più giovane a riuscire in questa impresa. Nel 2002 il pilota ravennate conquista il titolo mondiale della classe 250 vincendo 9 corse (in Sudafrica, Italia, Catalogna, Paesi Bassi, Gran Bretagna, Germania, Repubblica Ceca, Australia e Comunità Valenciana), di cui 6 consecutive dal Mugello a Brno, e ottenendo 298 punti. In classifica precede Fonsi Nieto ed è proprio vincendo per 7 millesimi di secondo dopo un duello con lo spagnolo che Melandri diventa Campione del mondo alla penultima gara della stagione a Phillip Island.

Avendo vinto il mondiale a 20 anni, in quel momento, è stato il più giovane trionfatore della Classe 250, togliendo il record a Valentino Rossi (in seguito questo record è stato superato da Daniel Pedrosa prima e da Jorge Lorenzopoi, che hanno vinto il mondiale 250 a 19 anni). Nel corso della stagione ottiene anche tre secondi posti (Francia, Portogallo e Pacifico) e due pole position (Olanda e Comunità Valenciana) (fonte Wikipedia).