MotoGP, Marquez può correre il Gp di Jerez. Solo 5 giorni fa la caduta e la frattura

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Luglio 2020 14:49 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2020 14:49
MotoGP, Marquez può correre il Gp di Jerez

MotoGP, Marquez può correre il Gp di Jerez. Solo 5 giorni fa la caduta e la frattura (foto ANSA)

Marc Marquez  ha ottenuto il via libera dai medici per affrontare il GP di Jerez in programma domenica 26 luglio.

Marc Marquez ci sarà a Jerez, seconda prova del motomondiale MotoGP in programma domenica.

Il campione spagnolo dopo solo 5 giorni dalla caduta che gli aveva procurato la frattura dell’omero destro, ha ottenuto il via libera dei medici per tornare in pista.

Per precauzione dovrebbe rinunciare alle prove di domani, venerdì 24 luglio, scendendo in pista direttamente sabato. 

“Dopo l’operazione svolta con successo martedì, Marc Marquez tornerà a Jerez” scrive la Honda sul suo sito ufficiale.

Il fattore determinante è stata l’operazione in cui il nervo radiale e i muscoli non sono stato sollecitati nella riduzione della frattura.

Marquez ha già mosso il braccio e pare abbia già una buona mobilità dell’arto. La decisione finale ora spetterà ovviamente al pilota.

Max Biaggi: “Se fossi in lui non lo farei”

Max Biaggi, intervenuto in diretta a Sky Sport 24, ha commentato così la notizia: “Uno cosi è imprevedibile e questa è la sua caratteristica. Ora è bello parlare del possibile recupero ma è speculazione, solo il venerdì lo sapremo veramente.

In tema di recuperi lampo c’è un precedente: Lorenzo in Olanda si ruppe la clavicola e dopo solo 24 ore era di nuovo in sella per le prove ufficiali del sabato.

Fossi in Marquez? Io non lo farei! Certo, ha la sfortuna di avere le gare attaccate però io preferirei aspettare Brno con una settimana per poter recuperare un po’. La lesione non è una cosa che va presa sotto gamba”.