motori

Michael Schumacher, Luigi Mazzola: “Senza di lui la Mercedes non sarebbe così dominante”

schumacher-ferrari

Michael Schumacher e Luigi Mazzola ai tempi della Ferrari

ROMA – Luigi Mazzola, ex ingegnere capo della squadra prove della Ferrari dal 1995 al 2006, è stato intervistato dal Giorno e ha voluto ricordare così Michael Schumacher.

“C’è una cosa che a tanti sfugge – afferma Mazzola, chiaro e tondo -: senza l’impronta data da Schumi nel triennio 2010-2012, oggi il team Mercedes non sarebbe così dominante”. Insomma, senza quel passaggio con le Frecce d’argento, oggi Lewis Hamilton non dominerebbe il mondiale.

“Com’era Schumacher sul lavoro? Puntuale, esigente, disponibile. Ma a me piace ricordare l’aspetto umano, perché sul pilota è persino inutile spendere parole, è stato il più grande”.

Quando gli ricordano che si diceva fosse un tipo freddo e riservato, ribatte: “Si sbagliano. Schumacher ha sempre voluto tenere rigidamente separata l’immagine pubblica da quella privata. Con voi giornalisti certamente non era espansivo. Ma con chi lavorava con lui e per lui si apriva senza riserve”.

To Top