Mick Schumacher batte Sebastian Vettel nella Race of Champions

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 gennaio 2019 12:12 | Ultimo aggiornamento: 21 gennaio 2019 12:12
Mick Schumacher

Mick Schumacher batte Sebastian Vettel nella Race of Champions

ROMA – Mick Schumacher, da sabato nella Ferrari Driver Academy, ha battuto nella “Race of Champions”, gara-esibizione in scena in Messico, il primo pilota della scuderia di Maranello, ovvero il connazionale Sebastian Vettel. Per il figlio del campionissimo Michael, ennesima dimostrazione di essere un predestinato. 

E’ la prima volta invece che Vettel lascia questa manifestazione senza aver vinto un titolo. La gara individuale è stata vinta dal rallista messicano Benito Guerra contro il francese Loic Duval, specialista delle corse di durata. Vettel aveva vinto insieme a Michael Schumacher tra il 2007 e il 2012 per sei volte di seguito. Nel 2015 Seb aveva conquistato invece la classifica individuale, mentre nel 2017 a Miami si era assicurato un altro titolo nella competizione a squadre.

Mick Schumacher-Ferrari, i bookie ci credono: pilota ufficiale nel 2020

Lo scorso ottobre, dopo il titolo europeo di Formula 3, i quotisti avevano subito pensato al passaggio di Schumi jr in Formula 1 con la Ferrari, e avevano valutato a 66,00 il grande salto entro un paio di anni. Quota che, dopo gli ultimi sviluppi, è stata drasticamente tagliata, lasciando la porta aperta per il colpo di scena: sul tabellone Sisal Matchpoint ora si gioca a 6,00 la promozione di Mick Schumacher a pilota ufficiale nel 2020.