MotoGP, il motivatore di Dovizioso: “Sarà dura battere Marquez ma…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 ottobre 2017 15:20 | Ultimo aggiornamento: 28 ottobre 2017 15:20
dovizioso-ducati

Dovizioso

ROMA – Andrea Dovizioso proverà in ogni modo ad impedire che il suo diretto rivale e leader del campionato di MotoGP Marc Marquez conquisti domani, 29 ottobre, in Malesia il titolo mondiale.

Molto spesso si è parlato di come il pilota Ducati abbia cambiato atteggiamento e approccio alle gare in questa stagione, tutto questo anche grazie all’incontro con Amedeo Maffei, psicologo, psicoterapeuta e progettista di ‘Keope’, una macchina che aiuta a rigenerare mente e corpo dei piloti grazie agli stimoli che la macchina stessa produce.

Maffei per Dovizioso è il “motivatore”

”Come ho fatto? Semplice, l’ho aiutato ad avere meno pensieri circolari ricorrenti negativi durante la gara – ha spiegato il dottore durante la sua presenza all’autodromo del Mugello dove sono in corso le ‘Finali Ferrari Mondiali’ – Sappiamo che quando l’uomo dispone di tutte le sue abilità concentrate su un obiettivo, può veramente dare molto. Lui era già un campione potenziale, risvegliando e acuminando alcune sue qualità Andrea è cresciuto ancora di più fino a completarsi veramente sia come uomo che come pilota”.

Qualifiche Gp Malesia: Dovizioso terzo, Marquez settimo

Ce la farà ad impedire allo spagnolo di conquistare il titolo? ”Noi tutti quanti lo vogliamo, il problema è che ha davanti a sé un avversario mostruoso e una moto che dovrà permettergli di esprimersi al meglio, ma ricordiamoci sempre che il cervello conta per il 90%, per questo anche lui ha delle buone possibilità”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other