Revisione auto, verso il rinvio di tre mesi per l’emergenza coronavirus

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Marzo 2020 23:16 | Ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2020 23:16
Revisione auto, verso il rinvio di tre mesi per l'emergenza coronavirus

Revisione auto, verso il rinvio di tre mesi per l’emergenza coronavirus (foto ANSA)

ROMA – Tre mesi in più per fare la revisione auto. E’ una delle proposte dei ministeri al vaglio del governo che sta lavorando al nuovo decreto anti-Coronavirus.

Nella bozza si spiega la necessità di rinviare “di novanta giorni decorrenti dalla scadenza ordinaria” con l’impossibilità di portare i mezzi alla revisione in tempo date le misure di contenimento del Covid-19, che impongono di rimanere a casa il più possibile. Tra le proposte anche quella di prorogare al 31 agosto la validità dei documenti di identità. 

E’ quanto ha chiesto il Cna per scongiurare il mancato rispetto di un obbligo di legge e registrando le criticità delle imprese di revisione che, pur mantenendo aperte le proprie officine per garantire il corretto svolgimento dei controlli, stanno ricevendo una valanga di disdette rispetto agli appuntamenti già presi.

Si tratta, nella stragrande maggioranza dei casi, di vetture le cui revisioni scadono a fine marzo. Operazioni di controllo non più rinviabili – fa notare Cna – che, se non effettuate nei tempi previsti, rischiano di precludere l’uso dell’automobile a tanti italiani. La proroga è necessaria in quanto la revisione rappresenta un obbligo di legge, atto a certificare la sicurezza del veicolo.

Le vetture da revisionare entro il 31 marzo sono circa 1.300.000. Una cifra considerevole, a cui aggiungere i veicoli con portata superiore alle 3,5 tonnellate, da revisionare ogni anno. (fonti ANSA, AGI)