Traffico e code, come si formano: colpa di chi frena

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 luglio 2018 13:51 | Ultimo aggiornamento: 30 luglio 2018 13:51
Traffico e code, come si formano: colpa di chi frena

Traffico e code, come si formano: colpa di chi frena

ROMA – E’ colpa di chi frena troppo davanti: [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] lo pensavamo un po’ tutti (ma un po’ tutti poi freniamo di botto) ma adesso è arrivata la certezza scientifica che frenate improvvise ed errata distanza di sicurezza arrivano a paralizzare il traffico, provocando code e incolonnamenti.

I ricercatori della Vanderbilt University del Tennessee, in collaborazione con la Ford, hanno effettuato dei test rivelatori su strada. Prima hanno fatto guidare le 36 vetture a disposizione a delle persone, poi stesso tragitto con il dispositivo di frenata automatica. L’intelligenza artificiale ha battuto l’uomo: nel primo caso code, nel secondo traffico libero.

“Durante i mesi estivi, come presenze spettrali – spiegano i ricercatori – si materializzano gli inspiegabili rallentamenti sulle strade, che sembrano svilupparsi, apparentemente, dal nulla. Questi intoppi stradali sono molto spesso causati da fattori umani – come congestioni di più automobili dovute alla guida distratta, alle cattive abitudini, a tempi di reazione rallentati o a frenate inutili. Quando un conducente sfiora i freni, può verificarsi una reazione a catena che porta anche i conducenti delle automobili che seguono a frenare, causando, in questo modo, l’arresto del flusso di traffico”.