Valentino Rossi, brutta caduta sul più bello (VIDEO): era secondo. Quartararo trionfa in Catalogna

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 27 Settembre 2020 16:20 | Ultimo aggiornamento: 27 Settembre 2020 16:20
Valentino Rossi, brutta caduta sul più bello (VIDEO): era secondo. Quartararo trionfa Catalogna youtube video

Valentino Rossi, brutta caduta sul più bello (VIDEO): era secondo. Quartararo trionfa in Catalogna (foto Ansa)

Valentino Rossi, brutta caduta sul più bello (VIDEO): era secondo. Quartararo trionfa nel gran premio di Catalogna di MotoGp.

Valentino Rossi beffato ad un passo dal traguardo, il fuoriclasse italiano è stato lo sfortunato protagonista di una caduta in Catalogna mentre stava contendendo il primo posto a Quartararo.

Così il pilota italiano è passato da una possibile vittoria ad un ritiro che ha il sapore della beffa atroce.

Togliendo Rossi, il grande protagonista del gran premio di Catalogna è stato Quartararo.

Il pilota francese della Yamaha ha vinto la gara del Montmeló ed è diventato il nuovo leader del Mondiale.

A seguire le due Suzuki di Mir e Rins.

Il miglior italiano è stato  Morbidelli in quarta posizione.

Passiamo ai piloti ritirati. Dovizioso e Zarco sono venuti a contatto praticamente subito, al primo giro, e sono stati costretti al ritiro perché sono finiti entrambi fuori di pista.

E poi è stata la volta di Valentino Rossi. Il pilota italiano è caduto rovinosamente a nove giri dal traguardo quando era secondo ed in lotta per il 200° podio nel Mondiale di MotoGp.

Riportiamo di seguito, l’ordine di arrivo del gran premio di Catalogna di MotoGp.

L’ordine di arrivo. 

  • Quartararo (Petronas)
    Mir (Suzuki)
    Rins (Suzuki)
    Morbidelli (Petronas)
    Miller (Pramac)
    Bagnaia (Pramac)
    Nakagami (LCR)
    Petrucci (Ducati)
    Vinales (Yamaha)
    Crutchlow (LCR)
    Binder (KTM)
    A. Espargarò (Aprilia)
    A. Marquez (Honda)
    Lecuona (Tech3)
    Rabat (Avintia)
    Smith (Aprilia)
    Bradl (Honda) (fonte Sky Sport). 

Il video da YouTube.

 

  • Se non riuscite a visualizzare il filmato da YouTube, potete guardarlo anche qui.