Valentino Rossi e la frecciatina a Lorenzo: “Jorge in Yamaha? Allora…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 giugno 2018 15:21 | Ultimo aggiornamento: 1 giugno 2018 15:21
Valentino Rossi e la frecciatina a Lorenzo: "Jorge in Yamaha? Allora..." (foto Ansa)

Valentino Rossi e la frecciatina a Lorenzo: “Jorge in Yamaha? Allora…” (foto Ansa)

ROMA – Cosa farei se dovesse arrivare Jorge Lorenzo in Yamaha? [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] “Ho provato a fermare Zarco, fermerò anche lui … – ride Valentino Rossi durante un’intervista a Sky -. Scherzi a parte, Jorge è un grande pilota, sa guidare la Yamaha in modo veloce e sarà dura se dovesse tornare: può essere più difficile, ma potresti anche imparare. Il fatto di vedere come altri piloti guidano la tua moto, poi, ti dà forti motivazioni”. Infine la situazione della sua Yamaha: “Miglioramenti qui? Non credo. Dobbiamo crescere con l’elettronica per arrivare a fine stagione a essere più competitivi di quanto lo siamo ora: serve lo stesso step di crescita fatto fra 2007 e 2008 quando Furusawa si impegnò in prima persona e stravolse tante cose per far crescere la M1”.

Poi in una lunga intervista a Sky, Rossi ha analizzato tanti temi. Dal segreto del suo appeal per il pubblico, che individua “nella capacità di aver fatto evolvere il suo stile”; agli aspetti da modificare, puntualizzati nell “essere più ottimista e avere meno paranoie anche sul piano personale”; alla difesa della vita privata “che non dà alcun vantaggio a essere divulgata”, al “fastidio per una richiesta di foto per ogni persona che incontri, un prezzo da pagare e un attestato di affetto dei tifosi, ma anche un trofeo per gli altri”. Senza trascurare “il gran lavoro di analisi dei dati, necessario per capire dove crescere in ogni singola curva”; le aspirazioni per il dopo, con il “sogno di correre in auto alla 24 Ore o fare un team in MotoGP”; la tendenza a “essere killer e spietato in pista, ma non nella vita ad esempio in una partita a briscola”, per chiudere con Marquez: “Marc come tutti i grandi ha alzato il livello, è il più veloce in pista e ha inventato un stile personale con cui sa pure rialzare la moto quando pare perduta. Con lui la nostra questione personale non è mai stata risolta, ma credo che se fossi al top con la Yamaha potrei battermi con lui, anche se la sua Honda mi pare al momento davvero molto forte”.