MotoGp, Valentino Rossi riparte con un flop. L’ultima vittoria risale a tre anni fa, ha senso continuare così?

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 19 Luglio 2020 17:47 | Ultimo aggiornamento: 19 Luglio 2020 17:47
MotoGp, Valentino Rossi riparte con un flop. L'ultima vittoria risale a tre anni fa, senso continuare così?

MotoGp, Valentino Rossi riparte con un flop. L’ultima vittoria risale a tre anni fa, ha senso continuare così? (foto Ansa)

Il Mondiale di MotoGp è iniziato nel peggiore dei modi per Valentino Rossi visto che è stato costretto al ritiro. Il pilota della Yamaha ha quasi 42 anni e non vince una gara da tre anni. Ha senso continuare così?

C’era una volta uno dei piloti più forti di tutti i tempi, capace di vincere nove titoli mondiali. Valentino Rossi è l’unico pilota nella storia del Motomondiale ad aver vinto il Mondiale in quattro classi differenti: 125, 250, 500 e MotoGP.

Esatto, c’era una volta… adesso che fine ha fatto Valentino Rossi? Il pilota di Pesaro ha quasi 42 anni e non vince una gara da tre anni. Ha senso continuare così? Non era meglio dire basta quando ancora era competitivo

Non ha senso vivacchiare a metà classifica, o ritirarsi il più delle volte, per un pilota che ha scritto pagine indelebili nella storia di questo sport. 

Nel weekend di Jerez de la Frontera, in Spagna, Rossi non ha mai dato l’idea di essere competitivo. Durante la gara, mentre tentava di restare nella rosa dei primi dieci, Valentino Rossi è stato costretto al ritiro da un guasto.

Come detto, il fuoriclasse italiano ha vinto la sua ultima gara tre anni fa ma sembra passato un secolo. Infatti, qualche tempo fa, lo stesso Rossi ha ammesso: “Mi sembra che siano passati dieci anni dall’ultima vittoria…”.

Forse è proprio questo gusto della vittoria che lo tiene ancora in pista contro ogni logica ma vederlo sempre così in basso fa davvero male.