Bufera Ferrari in Brasile, Vettel: “Andavo dritto, non capisco”. Leclerc: “Di chi è la colpa? Non ne parlo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Novembre 2019 20:47 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2019 20:47
Vettel Leclerc Brasile lite nelle dichiarazioni

Vettel e Leclerc nella foto Ansa

SAN PAOLO (BRASILE) – Ennesima giornata da dimenticare per la Ferrari. I suoi piloti, Sebastian Vettel e Charles Leclerc, si sono buttati fuori a vicenda con un incidente piuttosto clamoroso. Al termine del gran premio del Brasile di Formula 1, i due piloti hanno rilasciato delle dichiarazioni che la dicono lunga sul loro pessimo rapporto. 

Vettel ha  fornito la sua versione sull’incidente dicendo di non aver chiuso Leclerc. Le sue dichiarazioni sono riportate dalla Gazzetta dello Sport: “Peccato per la squadra, potevamo portare a casa un risultato migliore. Eravamo in lotta, una lotta aggressiva alla chicane della curva 1, sono uscito meglio. Poi pensavo di essere già passato e non so perché ci siamo toccati. Se ho chiuso Charles? Io andavo dritto…”..

Leclerc invece non ha voluto indicare colpevoli per questo incidente. Le sue parole sono riportate dalla Gazzetta dello Sport: “L’episodio sarà da analizzare col team, siamo dispiaciuti per il team – ha detto il monegasco – lo avevo sorpassato, fino alla curva 4 sapevo che Seb ci avrebbe potuto riprovare.

Io mi sono messo all’interno, lui è andato pure lì e io ero lì… Ci siamo toccati. Responsabilità? Non vorrei parlarne. Alla fine siamo maturi per capire che queste cose capitano, era il momento sbagliato perché stiamo lottando per il terzo posto. Sono dispiaciuto, ma i rapporti tra noi resteranno uguali”.