Volkswagen, auto coinvolte nel dieselgate: riparazioni a rilento

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 novembre 2017 7:22 | Ultimo aggiornamento: 8 novembre 2017 19:19
Volkswagen-auto-dieselgate

Volkswagen, auto coinvolte nel dieselgate: riparazioni a rilento

BERLINO – A distanza di due anni dallo scandalo emissioni, il cosiddetto dieselgate, un terzo dei veicoli Volkswagen presenti nel Regno Unito dotati di software in grado di raggirare le leggi ancora non sono stati riparati.

Secondo Mary Creagh, presidentessa del Comitato per il Controllo Ambientale, la velocità con cui vengono trattati i veicoli è in fase di stallo. Creagh ha ottenuto le cifre del Dipartimento per i Trasporti che mostrano che a settembre, nel Regno Unito, erano stati riparati solo due terzi del milione e duecentomila veicoli interessati.

Quando, nel settembre 2015, la Volkswagen fu travolta dallo scandalo che coinvolgeva 11 milioni di veicoli diesel in tutto il mondo, si scatenò l’indignazione generale. L’inquinamento atmosferico è legato alla morte precoce di circa 40mila persone all’anno nel Regno Unito, causa problemi cardiaci e polmonari come l’asma e incide sullo sviluppo infantile.

BBC One nel mese di luglio ha riportato il caso di alcuni automobilisti che, dopo la riparazione dei veicoli, hanno notato un calo nella prestazione della vettura, anche se l’azienda automobilista tedesca ha insistito sul fatto che “la maggioranza dei nostri clienti è stata pienamente soddisfatta”.

La richiesta di nuove automobili diesel, rispetto a ottobre dello scorso anno, è diminuita del 30%, scrive il Daily Mail. Il governo britannico ha recentemente annunciato un piano per vietare, entro il 2040, la vendita di tutte le autovetture convenzionali diesel e benzina in un’ottica che soddisfi i limiti dell’UE per quanto riguarda l’inquinamento di biossido di azoto.