Volvo richiama mezzo milione di auto: problemi al motore, rischio incendio

di Caterina Galloni
Pubblicato il 24 Luglio 2019 7:30 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2019 20:42

(Foto archivio Ansa)

ROMA – La Volvo ha avviato una campagna di richiamo in tutto il mondo per 507.000 veicoli costruiti tra il 2014 e il 2019, con motore 2.0 diesel da quattro cilindri, che a causa di un componente fallato del motore, potrebbero generare un incendio.

Le auto richiamate sono S80, S60, V70, XC70, S60 Cross Country, V60, XC60, V60 Cross Country, S90, V90, V90 Cross Country, XC90, V40 e V40 Cross Country.

La casa automobilistica svedese, controllata dal 2010 dalla cinese Zhejiang Geely Holding Group, ha dichiarato che un elemento di plastica del motore (il collettore di aspirazione) in “casi estremi” potrebbe fondersi e quindi provocare un incendio nel vano motore, ma al momento la società ha reso noto tramite il portavoce Stefan Elfstrom di non avere notizie di incidenti o infortuni.

Volvo ha inoltre annunciato che contatterà tutti i proprietari dei veicoli interessati per avvisarli del problema. Agli automobilisti viene comunicato che se la macchina non presenta problemi, come ad esempio la spia del motore che si accende, la mancanza di potenza o un “odore insolito”, si può continuare a usare l’auto. 

In caso di problemi la società chiede di recarsi nelle concessionarie più vicine per segnalare le proprie auto e mandarle in riparazione. Il tutto naturalmente senza costi per i clienti. (Fonte: Daily Mail)