motori

YOUTUBE Vettel, Raikkonen, Verstappen: di chi è la colpa dell’incidente?

YOUTUBE Vettel, Raikkonen, Verstappen: di chi è la colpa dell'incidente?

Vettel, Raikkonen, Verstappen: di chi è la colpa dell’incidente?

ROMA – La gara della Ferrari a Singapore è finita dopo pochi secondi. E forse in quei pochi secondi è finita anche la speranza di riconquistare il mondiale. Una carambola innescata da Kimi Raikkonen che tenta un sorpasso al limite su Max Verstappen che nel mentre era stretto da Sebastian Vettel. E lì si è generato il patatrac.

“Non lo so cosa è successo. Ho visto solo negli specchietti Max Verstappen e ho visto all’improvviso Kimi Raikkonen che mi ha colpito sul fianco ma non so cosa sia successo tra di loro” ha detto Vettel subito dopo l’incidente. “Sono brutte cose che però capitano. Non ho molto da dire, credo di aver fatto una partenza nella media poi ho visto Verstappen che si stava avvicinando un pochino, ho cercato di chiudergli un po’ la porta poi, subito dopo, ho sentito un colpo sul fianco ed è finita”.

“Non so se Max non mi ha visto o meno – è la versione di Raikkonen – Bisognerebbe chiederlo a lui. Sono cose che capitano, anche se abbiamo pagato un prezzo troppo salato però non credo che avrei potuto fare nulla di diverso per evitare l’incidente. E’ un vero peccato che sia finita così, avevo fatto bene i primi 100 metri. Incidente di gara? Vediamo cosa diranno i commissari, anche se non cambierà più nulla a questo punto”.

“C’e stata un’incomprensione tra le due Ferrari”, ha spiegato invece il giovane pilota della Red Bull. “Probabilmente Sebastian non ha visto che c’era Kimi. Io potevo frenare, ma non potevo togliermi dal sandwich. Non capisco Sebastian, che lotta per il campionato. Io puntavo solo a vincere il Gran Premio…. C’è stato un errore da parte loro, non penso solo di Kimi. C’è stata un’incomprensione tra le due Ferrari. Sono contento comunque che ci siamo ritirati tutti e tre, non solo io”.

 

To Top