Al Bano attacca Sanremo: “La mia eliminazione di due anni fa fu studiata a tavolino”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 ottobre 2018 10:48 | Ultimo aggiornamento: 18 ottobre 2018 10:48
Al Bano attacca Sanremo: "La mia eliminazione di due anni fa fu studiata a tavolino" (foto Ansa)

Al Bano attacca Sanremo: “La mia eliminazione di due anni fa fu studiata a tavolino” (foto Ansa)

ROMA – Intervistato da “Un Giorno da Pecora”, programma radiofonico di Radio Uno, Al Bano ha parlato della sua eliminazione al Festival di Sanremo del 2017:

“Quest’anno al festival? Non ci ho proprio pensato – ha risposto ai conduttori che gli chiedevano se sarebbe tornato al Festival – né quest’anno, né l’anno scorso. La sconfitta di due anni fa mi è stata d’aiuto in questa decisione”. Un’eliminazione clamorosa, che ancora oggi il cantante di Cellino non riesce a mandare giù, soprattutto per quello che c’è dietro: “E’ stata una cosa studiata a tavolino ed io, come un cretino, ci sono cascato. Preciso però che Sanremo lo rispetto sempre, se sono diventato cantante il merito è anche un po’ del Festival”.

“La giuria di qualità – spiega Al Bano – che non dà un solo voto alla canzone di Maurizio Fabrizio (“Di rose e di spine”, brano con cui era in cara, ndr), un pezzo più impegnativo, più viscerale, più italiano, con una melodia eccezionale. Ad una persona chiesi: ‘ma perché avete dato tutti zero?'”. La risposta: “‘Così ci hanno detto di fare, così abbiamo fatto’. Complimenti”. 

Nessun dubbio dunque per Al Bano su come andarono le cose: “Il perché non lo so, so solo che ho subito questo affronto. Ma quest’anno non vado al Festival perché avevo già deciso di non farlo”.