Amy Winehouse: vip e fan la ricordano sul web

Pubblicato il 24 Luglio 2011 8:52 | Ultimo aggiornamento: 24 Luglio 2011 8:53

Amy Winehouse (Foto LaPresse)

ROMA – Da Alec Baldwin, che si limita a commentare con “so sad” (così triste) a Bryan Adams che scrive ”ci mancherai sempre” si moltiplicano le reazioni su Twitter delle star alla morte di Amy Winehouse. E sul web rimbalza anche il dolore e lo sconcerto dei fan dell’artista: inaccessibile il suo sito ufficiale dopo la notizia della scomparsa, i messaggi dei suoi seguaci sono arrivati soprattutto su Twitter e sui forum dei siti specializzati o dei principali media inglesi.

La popstar Rihanna chiede a Dio di avere pietà e dice di ”sentirsi male” per la scomparsa della collega. E Ricky Martin: ”L’ho appena saputo. Provo dolore. Provo rabbia. Riposa bella ragazza riposa. Ora sei libera”. Demi Moore manda un pensiero alla famiglia della cantante e aggiunge: ”Spero che la sua anima tormentata abbia trovato pace”. Pensieri di affetto per la Winehouse e la famiglia arrivano anche da Jessica Alba, Milla Jovovich, Emma Bunton (ex Spice Girl) e Danny De Vito che oltre a dire di essere stato sempre un suo fan ricorda come a 27 anni se ne siano andati anche ”Janice (Joplin) e Jimmy (Morrison)”.

Mick Hucknall, ex leader dei Simply Red la ricorda come ”la più grande cantante che la Gran Bretagna abbia mai prodotto da molto molto tempo. Un così tragico spreco… le dedicherò una canzone”. Mentre Kelly Osbourne, figlia di Ozzy, è particolarmente colpita: ”Non riesco neanche a respirare ora e sto piangendo così tanto. Ho appena perso una delle mie migliori amiche. Ti amerò per sempre Amy e non dimenticherò mai come eri realmente”.

Paulo Coelho la ricorda citando alcuni versi di una sua canzone, Tears Dry On Their Own, ”So we are history, the shadow covers me /The sky above, a blaze that only lovers see” (E così noi siamo storia, l’ombra mi copre, il cielo sopra di me, una lama che solo gli amanti vedono). Eva Longoria, una delle “Casalinghe disperate”, scrive ”ti ricorderemo attraverso la tua musica”. E Boy George: ”Non posso contenere la mia tristezza e la mia rabbia per Amy Winehouse. Riposa in pace bambina, è un giorno profondamente triste, per molte ragioni”.

A destare sgomento è soprattutto l’età della Winehouse che, si legge in molti post dei fan, va ad unirsi al cosiddetto ‘Club 27’, che comprende le altre star stroncate a 27 anni, da Kurt Cobain e Jim Morrison, da Jimi Hendrix a Janis Joplin. ”Non eè solo nel Club 27, è anche nel Club dei 5 Grammy in una notte”, fa notare una fan alludendo alla vittoria dei cinque premi il 10 febbraio 2008. ”Se sei un cantante di fama non aver paura di morire a 27 anni, semplicemente preparati”.