Musica

Andrea Bocelli e le donne: “Sono sempre stato un libertino…”

Andrea Bocelli e le donne: "Sono sempre stato un libertino..."

Andrea Bocelli e le donne: “Sono sempre stato un libertino…”

ROMA – Andrea Bocelli in una lunga intervista al Corriere della Sera, confessa di essere stato un vero libertino che ha avuto moltissime donne tra una relazione e un matrimonio e l’altro. “Libertino sì ma non brutale”, ammette nell’intervista: “Ho sempre tentato di lasciare un buon ricordo di me, anche se a volte temo di aver recato dolore. La penso come Nietzsche: l’uomo ama il gioco e il pericolo; e la donna è la giocatrice più pericolosa”.

Lui andava sempre con quelle che “mi suscitavano qualcosa. Che mi davano l’impressione di riempire la parte mancante di me”. E ancora: “Mi sono sempre piaciute le donne di forte femminilità. Ma neppure i miei traguardi affettivi mi guarivano dall’inquietudine. Il libertinaggio diventa una droga. Tutte le sere hai bisogno di riuscire nel tuo obiettivo. La sera che non ci riesci, stai male”.

Il successo poi “rende tutto più facile. Ma alla fine ti ritrovi con un pugno di mosche. E ti senti affondare nel gorgo del vizio. A un certo momento ci sono andato molto vicino”. Alla fine a salvarlo ci ha pensato Veronica: “Mi ha stroncato la carriera. Ci siamo sposati, e ci amiamo moltissimo. Al mattino a volte si sveglia con una poesia che le ho scritto di notte”.

To Top