Avicii, nessun sospetto criminale alla base della morte

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 aprile 2018 8:14 | Ultimo aggiornamento: 22 aprile 2018 8:14
avicii ultima foto

Avicii, l’ultima foto prima della morte

ROMA – La morte di Avicii non è avvenuta per mano criminale o legata a un qualsiasi tipo di affare losco, stando alle ricostruzioni dei poliziotti in Oman.

Le autopsie sono state eseguite sul dj svedese sia venerdì che sabato e hanno portato alla conclusione che “non vi è alcun sospetto criminale nella morte”, ha riferito una fonte delle forze dell’ordine al sito TMZ.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Non sono stati rilasciati ulteriori dettagli sulla causa ufficiale della morte. Avicii è stato trovato morto in Oman venerdì mattina, 20 aprile. Com’è stato già riportato, il produttore e dj svedese è stato visto uscire su uno yacht con amici in una giornata, quella precedente la morte, che sembrava totalmente serena e ordinaria.

Suo fratello è attualmente a Oman alla ricerca di risposte su come possa esser morto. I problemi con l’alcol e le condizioni di salute spesso altalenanti hanno portato subito l’attenzione su una stabilità mentale da tempo deficitaria e poco stabile. Non risultava, almeno fino al giorno della morte, che Avicii soffrisse di qualcosa in particolare, tanto che le ultime foto condivise sui social lasciavano trasparire la voglia di lavorare e viaggiare che da sempre gli erano appartenuti.