facebook

Beatles: a rischio demolizione la vecchia casa di Ringo Starr

Il pericolo ruspa grava nuovamente sulla casa natale del batterista dei “Beatles” Ringo Starr, oggi poco più che una catapecchia nella popolare Madryn Street di Liverpool: le vecchie case nel quartiere di Toxteth dovrebbero essere abbattute per far spazio a nuovi edifici residenziali.

Secondo la Bbc, una delle soluzioni in discussione sarebbe quella di muovere l’intera casetta a due piani dove Richard Starkey nacque il 7 luglio del 1940 al nuovo Museum of Liverpool. Intanto però, questi colloqui sono fermi per questioni di competenza e perchè non sono chiare le disponibilità del museo. E sui muri della strada sono comparsi gli avvisi della demolizione, prevista per il marzo 2011.

Per l’amministrazione cittadina, ”le proprietà delle Welsh Streets (questo il nome di quel gruppo di isolati) sono talmente malridotte che la demolizione è la sola opzione”. La città è proprietaria della maggior parte delle case – quasi tutte disabitate – ma il numero 9, dove nacque Ringo, è di un privato, con il quale sono in corso le discussioni sulla sorte della casa. Se non ci sarà accordo, la municipalità può comunque procedere d’autorità con l’abbattimento.

Ringo visse in quella casa per soli tre mesi, prima di trasferirsi con la famiglia a Admiral Grove, dove visse per i successivi vent’anni. Anche per questo la città non riconosce all’edificio ”valore storico”, ricorda la Bbc. I fan dei Beatles possono da tempo visitare le case dove sono cresciuti Pail McCartney e John Lennon, entrambe proprietà del National Trust, ente che tutela i beni culturali e naturali del Regno Unito.

To Top