Beyoncé “pratica magia nera e uccide gatti”. L’accusa della sua ex batterista

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 settembre 2018 12:59 | Ultimo aggiornamento: 21 settembre 2018 12:59
beyoncé strega

Beyoncé “pratica magia nera e uccide gatti”. L’accusa della sua ex batterista

“Ho lavorato con lei come batterista per la sua band per 7 anni. La cantante ha dato il via ad una serie di molestie nei miei confronti. Pratica stregoneria estrema, ad alti livelli, magia nera, fa spesso incantesimi oscuri ed è colpevole anche di molestie sessuali. Ha anche ucciso il mio gatto. Controlla le mie conversazioni telefoniche e in passato ha controllato le mie finanze.” A parlare è lo storico batterista di Beyoncé. Una rivelazione che ha lasciato senza parole fan e addetti ai lavori.

Kimberly Thompson ha lavorato come batterista di Beyoncé per sette anni e in questi giorni ha chiesto un ordine restrittivo contro il suo ex capo, sostenendo che Beyoncé è coinvolta in “magia oscura” e “incantesimi con molestie sessuali”. La notizia è stata riportata dal sito The Blast, che sostiene di avere avuto accesso ai documenti direttamente dal tribunale di Los Angeles. Nessuna di queste informazioni è stata confermata.

La Thompson si è rivolta a un giudice raccontando la sua versione dei fatti, ma non ha fornito alcuna ragione per far emettere un’ordinanza di restrizione nei confronti di Beyoncé.

”Beyoncé si è auto-proclamata boss – ha spiegato la ragazza in un’intervista con Nylon nel 2016 -. In quel periodo io volevo cambiare look, un’acconciature mohaw, e ho dovuto chiedere la sua approvazione, altrimenti non avrei potuto farlo – ha detto Thompson -. Ho dovuto mostrarlo e lei ha dovuto darmi l’ok. Fa parte del suo packaging e del suo marchio. Lei era d’accordo e io l’ho potuto fare. In caso contrario non avrei potuto cambiare il mio look”.