Bonanni: “Alemanno? Io l’ho invitato. Il concerto ha resistito”

Pubblicato il 1 Maggio 2012 18:48 | Ultimo aggiornamento: 1 Maggio 2012 19:00

ROMA, 1 MAG – Il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha cercato di affossare il concertone? ''Si', ma non c'e' riuscito. Vediamo il prossimo anno che possiamo fare'': così il segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni ha risposto a una domanda sulle polemiche con il Comune di Roma che ha chiesto ai sindacati una parte delle spese per la manifestazione di piazza San Giovanni.

Ma secondo lei il sindaco oggi verrà? Gli è stato chiesto. ''Io l'ho invitato'', ha risposto Bonanni, e ha aggiunto: ''e' davvero incredibile. Per fare un evento di mezzo milione, un milione di persone, lo Stato ha investito miliardi di euro. Qui non costa niente a nessuno e devono creare problemi. C'e' qualcosa che non va. Allora si vanno a cercare le polemiche, oppure si e' perso il senso della misura''.

Piu' in generale, per il sindacalista, la Festa del lavoro ''è importante perché i lavoratori si ricordano che hanno una forte storia, identita', unita'''.

Cosa dice ai giovani di sedici anni che sono ora in piazza? ''Di studiare e di prepararsi al lavoro, con un occhio attentissimo alle proprie responsabilita'. I nostri guai – ha concluso – cominciano quando affidiamo a uno solo le sorti del paese''.