Britney Spears in una clinica per la salute mentale. Soffre troppo per la malattia del padre

di Maria Elena Perrero
Pubblicato il 4 aprile 2019 5:50 | Ultimo aggiornamento: 4 aprile 2019 1:18
Britney Spears in una clinica per la salute mentale. Soffre troppo per la malattia del padre

Britney Spears in una clinica per la salute mentale. Soffre troppo per la malattia del padre (Foto Ansa)

MILANO – Britney Spears torna in clinica. Questa volta non per disintossicarsi da alcol, droghe o altre dipendenze, ma per cercare di combattere la lotta contro il dolore. Un dolore per il padre che, da ormai alcuni anni, sta lottando senza successo la propria battaglia contro dei gravi problemi di salute al colon e all’intestino. 

L’uomo, Jamie Spears, ha già subito due interventi, ma sta ancora molto male. Per aiutarlo la giovane cantante americana, 37 anni, ha messo da parte la musica, annullando diversi concerti, ma adesso è crollata. 

Secondo quanto scrive il sito di gossip e spettacolo statunitense Tmz Britney è entrata in una struttura per la salute mentale una settimana fa e dovrebbe restarci un mese. Su Instagram la popstar ha raccontato il proprio travaglio in un post: “Abbiamo tutti bisogno di prenderci del tempo per noi stessi”. 

Jamie Spears è anche il tutore legale della ex stellina Disney dal 2008, quando Britney aggredì con un ombrello alcuni paparazzi. La giovane cantante e mamma venne anche ricoverata in un centro di riabilitazione. Dopo quell’episodio un giudice assegnò l’affidamento dei suoi figli, Sean e Jayden, all’ex marito, Kevin Federline. (Fonte: Tmz)