Cristiano Malgioglio: “Se non era per me Giusy Ferreri lavorava ancora alla Esselunga”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 luglio 2018 11:35 | Ultimo aggiornamento: 27 luglio 2018 13:37
Cristiano Malgioglio

Cristiano Malgioglio: “Se non era per me Giusy Ferreri lavorava ancora alla Esselunga”

ROMA – Cristiano Malgioglio in un’intervista rilasciata a Rolling Stone ha parlato dei suoi colleghi, di politica e del suo futuro. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Una risposta in particolare ha riguardato Giusy Ferreri, attualmente in testa alle classifiche con “Amore e Capoeira”.

Alla domanda “ha qualche sassolino da togliersi?” Maglioglio ha risposto: “Solo uno: quando abbiamo fatto X Factor, grazie a me la signora Giusy Ferreri è venuta fuori, perché se non era per me stava ancora alla Esselunga. Avrei voluto mi coinvolgesse per scriverle qualcosa. Ma anche lei ha il suo team e pure lei ha velleità di scrivere. Ognuno fa le sue scelte, ma io non voglio più scrivere per queste cantanti, perché non me ne frega assolutamente niente”.

Tra le sue passioni musicali quella per Giorgia: “Ha una voce splendida. Le ho mandato una canzone di Alejandro Sanz (vero idolo in Spagna, ndr), penso avrebbe potuto fare un successo straordinario. Ma le canzoni le scrive lei, è giusto così, però vorrei sfondasse all’estero perché è meravigliosa: molto delicata, bella e con dei lineamenti pazzeschi. Ho tutti i suoi dischi”.

Infine anticipa dei piani con Patty Pravo e ricorda, con entusiasmo, tutte le sue collaborazioni musicali: “Nessuna mi ha deluso. Quando si lavora, si lavora molto bene con tutte: io ho avuto la fortuna di lavorare con la Carrà, Mina, la Zanicchi, Giuni Russo, Milva, Marcella, la Vanoni, le donne più importanti della musica italiana. Ognuna di loro mi ha dato sempre dei grandi gioielli, non ho rimpianti. Tra l’altro c’è proprio un adesso un progetto in ballo con Patty Pravo”.