Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti in versione Tre Grazie cantano “Mille”: la nuova hit dell’estate VIDEO

di Daniela Lauria
Pubblicato il 11 Giugno 2021 12:34 | Ultimo aggiornamento: 11 Giugno 2021 12:34
Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti in versione Tre Grazie cantano "Mille": la nuova hit dell'estate

Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti in versione Tre Grazie cantano “Mille”: la nuova hit dell’estate

Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti, in versione Tre Grazie, cantano “Mille“. E’ uscito oggi il nuovo brano frutto dell’inedita collaborazione tra i tre artisti che hanno segnato l’ultimo Festival di Sanremo.

Fedez in gara con Francesca Michielin con “Chiamami per nome”, Achille Lauro ospite tutte le sere con le sue performance di musica e arte, Orietta Berti acclamatissima outsider con “Quando ti sei innamorato”. 

La pazza idea di realizzare questo trio è nata proprio dietro le quinte del teatro Ariston: Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti lanciano ora il frutto di questo inedito sodalizio artistico. 

“Mille” hit per l’estate di Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti

“Mille” è una canzone per l’estate che richiama le atmosfere anni 60, tra labbra rosse Coca Cola, e scene di Grease. 

La copertina è disegnata dall’artista Francesco Vezzoli, tra i più influenti artisti contemporanei e rappresenta una rivisitazione delle Tre Grazie del pittore francese Emile Vernon, con i volti di Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti. 

Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti – Il testo di “Mille”

Quello che hai messo nel rossetto
mi fa effetto
mi hai fatto un altro dispetto
lo fai spesso
e mi chiuso in me stesso
e balbetto
si ma quanto sono stronzo
mi detesto
ma tu non ci resti male
che ognuno ha le sue
si vive una volta sola
ma tu vali due
vorrei darti un bacetto
ma ti ho detto
se ti fai ancora una dentro il pacchetto

Mi hai fatto bere come un vandalo e sono le tre
si è rotta l’aria nel mio bungalow e vengo da te
però mi dici non salire che è meglio di no
se cambi idea mi fai impazzire dai baby come on
[…] sui gradini ma non te la tiri
coi tatuaggi […] con i gelatini
non dire che non te l’ho detto
esco però ritorno presto ti prometto

Quando sei arrivato ti stavo aspettando
con due occhi più grandi del mondo
quante stelle ci girano intorno
se mi porti a ballare
labbra rosso Coca Cola
dimmi il segreto all’orecchio stasera
hai risolto un bel problema e va bene così

Ma poi me ne restano mille
poi me ne restano mille

Tre volte di fila beh
sei sicura che quello che ho preso era solo aspirina se
la notte continua
mi avevi detto solo un altro ma sono già a te
così sfacciato che domando se sali da me
spogliami e facciamo un tris, tris
stanotte questa casa sembra Grease

Quando sei arrivato ti stavo aspettando
con due occhi più grandi del mondo
quante stelle ci girano intorno se mi porti a ballare
labbra rosso Coca Cola
dimmi un segreto all’orecchio stasera
hai risolto un bel problema
e va bene così
ma poi me ne restano mille
poi me ne restano mille

Sa sa sabato sera
suoni il cla cla cabrio nera
siamo in macchina ho una stella si tuffa e viene giù
poi me ne restano mille