Fedez, Orietta Berti e Achille Lauro insieme nel brano “Mille”: sarà il nuovo tormentone?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Giugno 2021 9:43 | Ultimo aggiornamento: 1 Giugno 2021 9:43
Fedez, Orietta Berti e Achille Lauro insieme nel brano "Mille": sarà il nuovo tormentone?

Fedez, Orietta Berti e Achille Lauro insieme nel brano “Mille”: sarà il nuovo tormentone?

Fedez, Orietta Berti e Achille Lauro insieme in un nuovo brano che si chiama “Mille” e che punta ad essere il nuovo tormentone dell’estate. I tre hanno presentato il progetto con una foto condivisa sui loro profili social, il brano “Mille” uscirà il prossimo 11 giugno.

Fedez, Orietta Berti e Achille Lauro presentano “Mille”

Un meraviglioso divano rosa che spunta dal muso di una Cadillac rosso fiammante su un prato verde. Quasi un trono per la regina e lei siede al centro con ai due lati i suoi cavalieri in questa avventura pop. E’ con questa foto postata all’unisono sui loro profili social da milioni di contatti che Orietta Berti, Fedez e Achille Lauro annunciano il loro primo singolo insieme.

Si chiamerà appunto “Mille” e uscirà l’11 giugno. Orietta fierissima vestita di fucsia, con la maglia con le conchiglie che tanto ha fatto parlare di lei a Sanremo. Altrettanto eleganti e griffati i suoi compagni di viaggio in questo stilosissimo singolo. L’amore non può che essere sbocciato sul palco del Festival che li ha visti assoluti protagonisti anche se di generazioni e stili completamente diversi. Ma c’è il senso dell’ironia e dello spettacolo che li accomuna e li legherà anche in questa nuova avventura. 

Fedez e la querela da parte della Rai

Pochi giorni fa Fedez è stato querelato dalla Rai dopo aver diffuso l’audio della telefonata con la dirigente Rai, gli organizzatori, Ambra e Lillo durante i preparativi del Concerto del Primo Maggio. “Apprendiamo che la Rai ha conferito mandato ai propri legali di procedere in sede penale nei confronti di Federico Leonardo Lucia, in arte Fedez, in relazione all’illecita diffusione dei contenuti dell’audio e alla diffamazione aggravata in danno della società e di una sua dipendente avvenuti in occasione del concerto del 1 Maggio”. Lo ha dichiarato Massimiliano Capitanio, deputato della Lega e capogruppo in Vigilanza Rai, in merito alla risposta alla interrogazione in Vigilanza sulle polemiche legate al concerto del Primo Maggio.