Musica

Fedez: “Se Tiziano Ferro compra un attico nessuno dice niente. Se lo faccio io…”

FEDEZ

Fedez (foto Ansa)

ROMA – In attesa della finale di X Factor, in onda stasera alle 21:15 su SkyUno e Tv8, Repubblica ha intervistato Fedez.

Fedez, cosa dice della sua terza volta da giudice a “X Factor”?

«X Factor è uno dei programmi più riusciti della tv italiana e non posso che ritenermi soddisfatto visto che gli inediti delle mie ragazze sono i più venduti in Italia e hanno sbaragliato la concorrenza. Considerato che è un programma che punta a imbastire una carriera direi che ci siamo riusciti».

Sarà ancora giudice nel 2017?

«Sì, dovrei aver già firmato un’opzione, non so bene, dovrei controllare il mio contratto, ma penso di sì…».

L’esperienza da giudice lo ha anche fatto confrontare più volte con le critiche ricevute:

«Se vengono espresse in modo civile creano dibattito. Certo se sono pretestuose uno si stizzisce e risponde. Ma ci sta»

Altro aspetto della vita di Fedez è la collaborazione con J-Ax, insieme al quale pubblicherà “Comunisti col Rolex”, title track tutta da spiegare:

Nella title track dell’album “Comunisti col Rolex”, lei dice: “Tiziano Ferro si è comprato l’attico di fianco a Fedez con i soldi risparmiati a cena con il fisco inglese”.

«Con quel brano volevamo rispondere a una critica che ci hanno rivolto e, ironizzando, rompere un vecchio tabù. Nel momento in cui un artista che ha trattato tematiche sociali ha successo e può ottenere riscatto sociale viene additato come un “comunista con il rolex”, uno con il cuore a sinistra e il portafoglio a destra. È successo a De Gregori con gli autoriduttori nel processo al PalaLido, succede oggi in maniera molto più edulcorata quando mi viene detto che mi compro un attico da due milioni di euro, mentre io non ho mai stigmatizzato chi si compra le case onestamente pagando le tasse. Se Fedez si compra una casa milionaria onestamente, Aldo Grasso e Massimo Gramellini si scomodano per scrivere editoriali, se lo fa Tiziano Ferro, con un passato fiscale possiamo dire torbido, nessuno dice niente, il perché non lo so».

To Top