Festival di Sanremo 2014, Fabio Fazio non cambia la formula: ecco il regolamento

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 ottobre 2013 5:00 | Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2013 0:28
Festival di Sanremo 2014, Fabio Fazio non cambia la formula: ecco il regolamento

Fabio Fazio e Luciana Littizzetto al Festival di Sanremo 2013 (Foto LaPresse)

ROMA – Il format del Festival di Sanremo 2014 ricalcherà quello del 2013. Dopo il successo del festival, Fabio Fazio e  il suo team di autori ripropongono il regolamento del Festival, che andrà in onda sulla rete Rai dal 18 al 22 febbraio 2014. Cinque le serate, 14 i campioni (ciascuno con due brani), 8 le nuove proposte, la serata evento del venerdì dedicata ai cantautori e alla storia della musica italiana, con brani interpretati dai big anche in duetto con ospiti italiani e internazionali: questi i punti essenziali che si evincono dal regolamento della 64° edizione, online dal 1° ottobre.

La prima serata, martedì 18 febbraio, vedrà in pista i primi sette big, ciascuno con le due canzoni, che saranno sottoposte al giudizio del pubblico con il televoto e della giuria della stampa: entrambi i verdetti peseranno per il 50% nella scelta del brano che resterà in gara. Spazio anche alla presentazione delle otto nuove proposte, senza esibizione.

Nella seconda serata, mercoledì 19 febbraio, sfileranno gli altri sette campioni, per ciascuno dei quali sarà scelta la canzone destinata a rimanere in gara, e quattro nuove proposte con il loro brano, sottoposto al televoto e al giudizio della giuria della stampa (che peseranno entrambi per il 50% nella classifica). I due giovani più votati verranno ammessi alla quarta serata.

Nella terza serata di giovedì 20 febbraio i 14 big eseguiranno i rispettivi brani rimasti in gara: in base al televoto del pubblico verrà stilata una graduatoria provvisoria, che peserà per il 25% su quella finale. Spazio poi agli altri quattro giovani, due dei quali saranno ammessi alla quarta serata.

La quarta serata, quella di venerdì 21 febbraio, ecco che arriva Sanremo Club, serata evento in cui i 14 big interpreteranno, fuori gara, brani della storia della musica italiana, anche in duetto. E’ anche la serata del primo verdetto: il vincitore dei giovani, decretato dal mix tra il voto della giuria di qualità e il televoto del pubblico (entrambi peseranno per il 50%).

Nella finalissima di sabato 22 febbraio, sul palco i 14 big, sottoposti a un sistema misto di voto tra giuria di qualità (che peserà per il 50%), televoto del pubblico (25%) e risultati ottenuti nella serata di giovedì (25%). I primi tre canteranno nuovamente i loro brani e saranno sottoposti a una nuova votazione, tra giuria di qualità e televoto del pubblico (50%-50%), che decreterà il vincitore. I big dovranno ‘candidarsi’ entro il 10 dicembre, saranno ‘invitati’ entro il 17 dicembre e avranno tre giorni di tempo, fino al 20, per accettare.

I giovani dovranno candidarsi entro il 31 ottobre: 60 selezionati dalla commissione musicale parteciperanno alle audizioni dal vivo e entro il 6 dicembre saranno scelti i sei che andranno all’Ariston ai quali si aggiungeranno gli altri due provenienti da Area Sanremo. Età minima 18 anni (compiuti entro il 30 settembre), mentre il limite massimo sale quest’anno dai 33 ai 35 anni. I brani dovranno essere in italiano (sono ammesse parole e locuzioni in dialetto o in lingua straniera) e ovviamente nuovi, per i big fino al momento dell’esibizione all’Ariston, per i giovani fino alla pubblicazione sul sito del festival.