Fiorella Mannoia, 60 anni, un cd (“Fiorella”) e una polemica: “Beppe Grillo se deve sta’ zitto”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Ottobre 2014 12:35 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2014 12:35

ROMA – Fiorella Mannoia, 60 anni, un cd (“Fiorella”) e una polemica: “Beppe Grillo se deve sta’ zitto”. Fiorella Mannoia festeggia i suoi 60 anni (compiuti il 4 aprile scorso) con un cd doppio in cui racconta la sua storia artistica attraverso le sue canzoni e le persone che hanno fatto parte della sua vita, da Ivano Fossati ad Adriano Celentano, passando per Pino Daniele, Claudio Baglioni, Ligabue, Renato Zero, Dori Ghezzi, Tiziano Ferro, Giuliano Sangiorgi, Laura Pausini, Cesare Cremonini.

La cantante romana, rossa di capelli e di idee politiche, si è festeggiata anche con una rampogna a Beppe Grillo, del quale non ha gradito le ultime bordate contro gli immigrati.

Leggi anche >>> Gay, Fiorella Mannoia a Gianluca Buonanno: “Merda”

La Mannoia invita il comico genovese a mettersi da parte e a lasciare che il Movimento 5 Stelle vada avanti da solo:

Beppe Grillo se deve sta’ zitto, sono stata critica per le sue esternazioni sugli extracomunitari e soprattutto sulla diffusione di panico per quanto riguarda l’Ebola che avrebbe potuto risparmiarsi, già cominciano a non sedersi più vicino alle persone di colore. Grillo se lo poteva risparmiare. Di Salvini ne abbiamo già uno ed è abbastanza. E questo non fa bene al Movimento”.

Per la Mannoia, “sulla pelle di questi extracomunitari si giocano delle partite elettorali vergognose. Trovo bieco usare gli extracomunitari per fini elettorali”. E per questo la Mannoia chiede a Grillo un passo indietro, per lasciare andare avanti il Movimento. “Grillo è stato bravissimo a mettere in piedi un Movimento che ha del miracoloso perché senza contributi dello Stato, senza finanziamento ai partiti, solo attraverso la Rete è riuscito a mettere insieme il terzo partito. Gli va dato merito. Ma come tutti i padri, quando i figli crescono, deve capire quando è il momento di lasciarli camminare con le proprie gambe”.

E la cantante, da tempo vicina ai grillini, poi rincara la dose: “Io sostengo i ragazzi del movimento e il loro lavoro in Parlamento perché credo che siano dei validi “cani da guardia” e l’unica reale opposizione in questo momento nel Paese. Ma purtroppo il grande lavoro di credibilità e contro le etichette che loro stanno portando avanti viene sistematicamente demolito dalle uscite di Beppe Grillo. Loro costruiscono per mesi e lui in dieci minuti distrugge. Sembra uno di quei genitori che vanno a vedere le partite di calcio dei figli e cominciano ad urlare ed inveire a bordo campo. Per questo mi auguro che faccia un passo indietro il prima possibile”.

Tornando alla musica, tornando a “Fiorella”: due cd e due percorsi in trentadue canzoni che si intersecano. Ci sono i 12 brani più famosi della Mannoia, con l’aggiunta di due inediti, Le parole perdute e In viaggio. E poi 18 pezzi di altri autori, interpretati dalla cantante nei suoi 46 anni di carriera e qui proposti in duetto con l’autore. C’è Adriano Celentano che canta Un bimbo sul leone:

“Che Celentano partecipasse non me l’aspettavo. È stato un regalo inaspettato, un attestato di stima e sono fiera di averlo nel disco. Quando l’ho chiamato e ho sentito la sua voce sono stata sorpresa, è quella di un ragazzo, impressionante. Però lo è sempre stato. Se penso che nel ’69 Mi piace quel ragazzo lì l’avevo dedicato a lui..”.

Nel 1969 Celentano era una star e la Mannoia una giovane stuntgirl, che sulle orme del padre Luigi, stuntman siciliano, faceva la controfigura delle attrici nelle scene d’azione più difficili. Lo ha fatto tante volte per Monica Vitti. Poi è arrivata la musica, da lei vissuta come un regalo.

“ho sempre cantato le canzoni che amavo, ho cantato tutto quello che potevo”. La musica le è passata attraverso, che fosse d’altri, o scritta da lei, come Le parole perdute e In viaggio, inediti dell’antologia.

Con Ivano Fossati Fiorella canta C’è Tempo. La Mannoia è stata musa ispiratrice di tanti grandi autori italiani, del genovese in particolare. Ma il cd è praticamente un Festival della canzone italiana. Duetti con Enrico Ruggeri (La Giostra della memoria) e Ligabue Metti in circolo il tuo amore. In Senza ‘e te c’è Pino Daniele, voce e chitarra, in Cielo d’Irlanda c’è Massimo Bubola. Canta L’Amore bello con Claudio Baglioni, La stagione dell’amore con Franco Battiato. Scrive Katia Riccardi su Repubblica:

Quarantasei anni di carriera in sedici brani, messi nel disco seguendo un tempo e un ordine cronologico. […] Frankie HI-NRG alla festa di compleanno ha portato Boogie, Tiziano Ferro ha condiviso La paura non esiste, Daniele Silvestri Il Fiume e la Nebbia, Niccolò Fabi Mimosa, Pau Ho imparato a sognare. Ci sono anche gli amici che con lei si vedono spesso senza bisogno di celebrazioni, così, semplicemente per amore, come Giuliano Sangiorgi (Estate), Cesare Cremonini (Le tue parole fanno male), o Renato Zero che dopo aver sentito la registrazione finita di Cercami le ha detto: “Oh Nì, abbassa la mia voce che questo è il disco tuo..”. Sono venuti anche gli amici che non ci sono più, come Lucio Dalla, di cui interpreta Il parco della Luna, a cui pensa sempre e racconta di “quel folletto che arrivava a prendere le note più alte con tanta naturalezza. Io mica ci arrivo, troppe sue canzoni avrei voluto cantare ma non ho potuto…”.

Ecco l’ordine delle canzoni nei 2 cd di “Fiorella”

Cd 1

  • 1. Le parole perdute 3:41
  • 2. Pescatore 4:22
  • 3. Caffè nero bollente 3:46
  • 4. Come si cambia 3:26
  • 5. Quello che le donne non dicono (with Laura Pausini) 4:07
  • 6. Le notti di maggio 3:52
  • 7. La giostra della memoria (with Enrico Ruggeri) 3:31
  • 8. Il Cielo d’Irlanda (with Massimo Bubola) 3:53
  • 9 Il fiume e la nebbia (with Daniele Silvestri) 4:29
  • 10 L’amore con l’amore si paga 4:32
  • 11. Sally 4:53
  • 12 Fragile 4:18
  • 13 Giovanna d’Arco 5:00
  • 14 Io posso dire la mia sugli uomini 5:08
  • 15 Io non ho paura 3:30
  • 16 In viaggio 4:16

Cd 2

  • 1 Un bimbo sul Leone (with Adriano Celentano) 4:09
  • 2 Amore bello (with Claudio Baglioni) 5:09
  • 3 Boogie (with Frankie hi-nrg mc) 3:27
  • 4 La stagione dell’amore (with Franco Battiato) 4:03
  • 5 Khorakhanè (with Dori Ghezzi) 5:26
  • 6 La paura non esiste (with Tiziano Ferro) 4:22
  • 7 Metti in circolo il tuo amore (with Ligabue) 4:01
  • 8 Cercami (with Renato Zero) 4:53
  • 9 Senza ‘e te (with Pino Daniele) 3:17
  • 10 C’è tempo (with Ivano Fossati) 5:07
  • 11 Mimosa (with Niccolò Fabi) 4:27
  • 12 Ho imparato a sognare (with Pau) 4:05
  • 13 Estate (with Giuliano Sangiorgi) 3:16
  • 14 Le tue parole fanno male (with Cesare Cremonini) 3:38
  • 15 Il parco della luna 3:50
  • 16 Io Che Amo Solo Te 4:08

MANNOIA PHOTOSTORY (LAPRESSE)

IL TRAILER DI “FIORELLA” (VIDEO)