Franco Battiato, Morgan: “La mia canzone per la sua malattia. Ho il cuore spezzato da quando è ammalato, mi svegliavo di notte e piangevo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Maggio 2021 15:44 | Ultimo aggiornamento: 18 Maggio 2021 15:44
Franco Battiato, Morgan: "La mia canzone per la sua malattia. Ho il cuore spezzato da quando è ammalato, mi svegliavo di notte e piangevo"

Franco Battiato, Morgan: “La mia canzone per la sua malattia. Ho il cuore spezzato da quando è ammalato, mi svegliavo di notte e piangevo” (foto Ansa)

Franco Battiato, Morgan: “La mia canzone per la sua malattia. Ho il cuore spezzato da quando è ammalato, mi svegliavo di notte e piangevo“. Il cantante è rimasto fortemente scosso dalla morte di Battiato. Le sue dichiarazioni al Corriere della Sera (intervista di Andrea Laffranchi). 

Morgan e la canzone per Franco Battiato: “Battiato mi spezzi il cuore”

“Quando la malattia aveva iniziato a farsi sentire scrissi “Battiato mi spezzi il cuore”, un brano che ovviamente non ho mai pubblicato. Sono affranto, ho il cuore spezzato, ma da allora. Pensarlo senza le sue facoltà intellettuali era un dolore. Era come un mandala spazzato via dal vento. Mi sono svegliato tante volte nel cuore della notte piangendo al pensiero”.

Il primo incontro tra Morgan e Franco Battiato 

“Quando ci siamo conosciuti? Al Primo Maggio del 1995, apprezzava i Bluvertigo e ci volle conoscere. Ci siamo subito allineati, avrebbe detto lui. Era come Socrate nella conversazione, un maestro. Da lì in poi ci siamo frequentati moltissimo”.

Quando Morgan faceva visita a Franco Battiato 

“Andavo spesso a Milo in Sicilia da lui e ricordo che non amava molto il fatto che Lucio Dalla fosse vicino di casa perché avevano stili di vita opposti. Una volta ci andai con Asia incinta. Leggevamo Musil ad alta voce, raccoglievamo more di gelso, suonavamo Le scene infantili di Schumann per preparare la nascita. Asia si innamorò di un suo dipinto con un rinoceronte, lui lo staccò dal muro e glielo regalò”.