Frasso Musica, gran chiusura stasera con la pizzica dei “Terraross”

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 Agosto 2019 15:51 | Ultimo aggiornamento: 11 Agosto 2019 15:51
terraross pizzica salentina

I pugliesi “Terraross” specializzati in pizzica salentina


ROMA – Bilancio decisamente positivo per la trentesima edizione del festival “Frasso Musica“,  a Frasso Sabino (Rieti), a cura del Comune, della Pro Loco di Frasso Sabino e la PF Association.
 
Il risultato è più che incoraggiante: con sette appuntamenti musicali tutti diversi ed un pubblico che ad ogni incontro ha riempito il suggestivo Castello Sforza Cesarini. Per una settimana Frasso Sabino è stato invaso da ogni genere musicale: dalla classica allo swing, dal tango alla lirica, dal jazz alla musica popolare. E proprio la musica popolare sarà protagonista dell’ultima serata del festival che accoglierà il pubblico, riunito nella piazza principale del paese, per pizzicarlo con le vibrazioni e i suoni della band pugliese “Terraross”.
 
È facile immaginare una chiusura scoppiettante per “Frasso Musica” che vedrà la piazza trasformarsi in una scatenata pista da ballo, in un continuo saltellio ai ritmi incontenibili della taranta pugliese. Entusiasti gli organizzatori e il sindaco anche per l’inaspettata partecipazione della stampa locale e nazionale, per il tradizionale e ormai consolidato appuntamento della musica che vanta l’anzianità più alta nella Sabina.
 
“È stata un’edizione straordinaria, che ci ripaga dell’impegno profuso in questi anni – racconta Fabrizio Fiorini, direttore artistico del festival -. Continueremo a lavorare duramente affinché la manifestazione prosegua in questa linea di successo”. 
 
L’edizione 2019 ha visto ospiti nomi affermati del panorama musicale, che hanno fatto da attrattore, rafforzando ancora di più il rapporto con il pubblico (i visitatori da Roma sono stati numerosissimi), che dopo aver assistito alle precedenti edizioni, o avendone sentito parlare, considera “Frasso Musica” uno degli appuntamenti da non perdere dell’estate sabinese.