Gaynet, Grillini: “Lucio Dalla era gay e la Chiesa di Bologna lo sapeva”

Pubblicato il 5 Marzo 2012 17:55 | Ultimo aggiornamento: 5 Marzo 2012 18:17

ROMA – ''Uno ha diritto di dirlo e di non dirlo, se e' gay. Lucio Dalla era gay e lo sapevano tutti, tutta Bologna e la Chiesa Cattolica''. Cosi' Franco Grillini dell'Idv ha commentato a Tgcom24 le polemiche nate sull'omosessualita' di Lucio Dalla, all'indomani dei funerali.

''Era il segreto meno segreto che ci possa essere. Abbiamo rimproverato un atteggiamento dei giornali: se muore un poveraccio omosessuale, si dice tutto di lui, se muore un omosessuale famoso, nel momento in cui si fa un funerale non si puo' dire nulla.

La Cei ha vietato di trasmettere in Chiesa le sue canzoni perche' nelle sue canzoni veniva fuori l'idea dell'amore da vivere come si vuole. Non c'e' nessuna differenza tra un omosessuale che piange un compagno morto e un eterosessuale'', ha concluso Grillini.