Giappone, addio a Norio Ohga, papà del compact disc

Pubblicato il 24 Aprile 2011 15:35 | Ultimo aggiornamento: 24 Aprile 2011 15:46

ROMA – L’ex presidente della Sony, Norio Ohga, considerato uno dei padri del Compact Disc e uno degli ispiratori della Playstation, è morto oggi a Tokyo all’età di 81 anni. Ne ha dato notizia la multinazionale giapponese con un comunicato ripreso dai principali ‘media’ internazionali. Era da tempo ammalato e il decesso, a quanto sembra, è sopraggiunto a causa del grave deterioramento dei principali organi vitali.

Ohga fu alla guida del colosso dell’elettronica dal 1982 al 1985. Sir Howard Stringer, l’attuale presidente della società, ha detto che se non fosse stato per lui la Sony non sarebbe mai diventata l’azienda leader nel settore dell’industria dell’intrattenimento. ”Aveva genio e intuizione, essere stato testimone del suo lavoro è un onore, anche a distanza di anni i benefici della sua presenza in azienda si avvertono ancora”, ha detto Stringer.

Ohga era rimasto consulente della società fino al 2000 ed era anche attuale presidente dell’Orchestra filarmonica di Tokyo. Era entrato alla Sony nel 1953, quando era ancora studente all’Università delle Arti e della musica a Tokyo. Aveva una grande passione per la musica e sua aspirazione era quella di fare il cantante lirico.

Era anche un patito delle tecnologie dell’audio-video e fu questo doppio interesse, in pratica, a spianargli la strada verso una carriera lampo. A poco più di 30 anni, fatto assai raro in Giappone, fu nominato presidente della Cbs Sony Records (ora Sony Music Entertainment).

Cominciò subito a concentrarsi sulle tecniche di registrazione e sui ‘formati ottici’. Ai suoi tecnici diceva che bisognava cercare di ridurre le dimensioni dei supporti aumentandone le capacità e migliorando la fedeltà di riproduzione. Fu così che nacque l’idea del dischetto di plastica di 12 centimetri di diametro che, in formato digitale, poteva contenere fino a 75 minuti di musica di eccellente qualità letta e riconvertita in analogico grazie a un raggio laser.

Era il 1982 quando il primo Compact Disc vide la luce e per il mondo della musica, e non solo, si aprì una nuova era. Dopo cinque anni in Giappone le vendite dei Cd avevano già largamente superato quelle degli Lp e dei 45 giri in vinile. Da quell’idea nacquero in seguito anche il Dvd e il Mini Disc.

Nel corso degli anni, Ohga portò la Sony ad essere al centro dell’industria dell’intrattenimento: fu lui a sovrintendere all’acquistato della Columbia Pictures, nel 1989. E da grande innovatore quale era, fu sotto la sua regia che la la multinazionale si lanciò poi nel redditizio mercato dei videogames, sviluppando la sua rivoluzionaria Playstation.