Gigi D’Alessio su Fb: “Miei genitori e mio fratello morti di cancro nella terra dei fuochi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Gennaio 2015 9:10 | Ultimo aggiornamento: 5 Gennaio 2015 9:54
Gigi D'Alessio su Fb: "Miei genitori e mio fratello morti di cancro nella terra dei fuochi"

Gigi D’Alessio su Fb: “Miei genitori e mio fratello morti di cancro nella terra dei fuochi”

NAPOLI – Dopo le polemiche per il concerto di Capodanno, Gigi D’Alessio scrive sul suo profilo Facebook per difendersi da chi lo aveva accusato di aver pronunciato uno spot per l’amministrazione CaldoroLe parole pronunciate nel corso del concerto di fine anno per rassicurare i consumatori sulla qualità della mozzarella e dei prodotti ortofrutticoli della Campania hanno infatti sollevato un gran polverone.

“Ho letto dei commenti riguardo all’argomento “terra dei fuochi” che, seppur pochi, mi hanno fatto male”, ha ammesso il cantante napoletano, prima di confessare il suo dramma personale:

“Io ho perso a causa del tumore mia mamma, mio padre, mio fratello e amici che hanno vissuto la loro vita al mio fianco. Io, come tutta la mia Città, sono in cerca della verità! Per questo, ho accettato di sponsorizzare gratuitamente la parte sana da difendere”.

“Prima di parlare di Terra dei Fuochi, nel rispetto delle vittime, dei malati, dei parenti e di chi vive nella paura di abitare in queste zone, mi sono documentato, ho approfondito personalmente con le fonti più autorevoli. Ora, la polemica su questo tema per me è incomprensibile. Io mi sono attenuto ai dati ufficiali che mi sono stati riferiti dall’Istituto di Profilassi Nazionale e da una recente sentenza della Cassazione e poi mi sono confrontato con diversi Magistrati campani che danno lustro alla nostra Regione. Non sono un giornalista né un inquirente né tantomeno un amministratore o uno scienziato, faccio il cantante e ho organizzato una festa per la mia città per la mia regione e l’ho fatto per amore e riconoscenza verso la mia terra e verso la sua gente, a cui appartengo”.

Ho agito da cittadino, da campano, da napoletano e sono orgoglioso di quello che ho fatto e dell’affetto con cui Napoli e i napoletani mi hanno ripagato. A chi invece attacca e lo fa a testa bassa rispondo con il cuore in mano perchè io non ho paura di scoprire altre verità e se le cose non fossero come ci dicono, io sarò il primo a denunciarle come ho fatto già nel 2013 durante un mio spettacolo televisivo andato in onda su Canale 5 insieme a Roberto Vecchioni. Ho accettato questo incarico per cercare di aiutare attraverso i palcoscenici del mondo, che ho la fortuna di calcare, tutto il settore agroalimentare, per aiutare quelle aziende della mia terra che stanno sull’orlo del baratro. Nel corso del mio concerto di capodanno ho ribadito che la terra dei fuochi esiste!!!!! E non smetterò mai di urlarlo e denunciarlo! Allo stesso modo non mi stancherò mai di dire che non dobbiamo arrenderci. Tutti insieme abbiamo il dovere di difendere la parte sana senza girare la faccia dall’altra parte!!!! Se ho usato il palco del Concerto di Capodanno per accendere un faro sulla questione “terra dei fuochi”, l’ho fatto prendendo tutte le precauzioni e informazioni di autorevolissima provenienza”.

Il post di Gigi D’Alessio: