Gloria Gaynor a Rimini. Non la pagano, salta il concerto. Proteste

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Agosto 2014 9:37 | Ultimo aggiornamento: 17 Agosto 2014 9:37
Gloria Gaynor a Rimini. Non la pagano, salta il concerto. Proteste

Gloria Gaynor a Rimini. Non la pagano, salta il concerto. Proteste

RIMINI – Salta a Rimini il concerto di  Gloria Gaynor. Salta perché la cantante non viene pagata e soprattutto salta senza che nessuno avverta il pubblico. La cantante era pronta ad esibirsi nella serata del 16 agosto, sul palco di piazzale Fellini gremito di 5.000 spettatori per il concerto clou del weekend di Ferragosto sulla riviera romagnola, ma non lo avrebbe fatto per la mancata corresponsione di parte del compenso pattuito.

A raccontare il tutto è  il comandante provinciale dei carabinieri, Luigi Grasso. Altri fornitori di servizi avrebbero lamentato il mancato compenso e per questo la serata ha subito slittamenti e disguidi, fino al forfait della ‘star’, che avrebbe dovuto ‘infiammare’ il pubblico dopo l’esibizione – quella sì avvenuta, anche se in ritardo – dei Trammps, lo storico gruppo dance anni ’70 di ‘Disco Inferno’.

Agli spettatori, durante la serata, non è stato comunicato nulla sul forfait della cantante statunitense (i biglietti costavano fra i 23 e i 63 euro) e subito sono partite le proteste nei confronti dell’organizzazione: sono volate parole grosse e solo l’intervento deciso delle forze dell’ordine – spiega il comandante dei carabinieri – ha evitato il peggio.

I militari, in servizio anche con una Stazione mobile, si sono schierati sotto il palco, dove si erano assiepate centinaia di persone che urlavano e scandivano slogan di protesta. Nel frattempo altri carabinieri, con un ufficiale, si sono attivati per gli accertamenti e le indagini del caso. Solo a tarda notte è stato rintracciato l’organizzatore della serata, che oggi 17 agosto tornerà in caserma per tutti gli approfondimenti necessari.