Gran Bretagna, il Governo vuole tassare il singolo per Haiti “Everybody hurts”

Pubblicato il 2 Aprile 2010 19:30 | Ultimo aggiornamento: 2 Aprile 2010 19:31

Susan Boyle

Everybody hurts, la cover dei Rem prodotta da Simon Cowell a favore dei terremotati di Haiti, e che ha coinvolto star come Kylie Minogue, Robbie Williams, Jon Bon Jovi, , Susan Boyle e Mariah Carey, è stata un grande successo, con le sue 600mila copie vendute.

Il premier britannico Gordon Brown, che quell’operazione benefica aveva fortemente spinto, disse a gennaio che l’Iva (17,5 per cento) sarebbe stata azzerata sulle vendite del singolo. Ma ora sembra che il ministero del Tesoro voglia riprendersi gli introiti fiscali persi. Si tratta di circa 250 mila sterline.

Secondo quanto scrive il Daily Telegraph, funzionari del “Treasury” avrebbero chiesto quei soldi al Dipartimento per lo Sviluppo Internazionale, che dovrebbe tagliarli dal proprio bilancio. Fonti del ministero del Tesoro hanno confermato che l’operazione “recupero” è stata avviata: «Non possiamo, a causa della legge europea, esentare qualcosa dall’iva. Dev’essere raccolta. In questo caso dal bilancio del dipartimento per lo sviluppo internazionale», ha affermato una fonte.

Ciò vuol dire, in pratica, che altri progetti di aiuto internazionale finiranno per pagare per la beneficenza ad Haiti. Una fonte della produzione di Everybody Hurts ha aggiunto: «L’accordo con il governo era che l’iva sarebbe stata cancellata, per dare tutti gli incassi in beneficenza. Lo abbiamo per iscritto, e l’hanno fatto. Ma ora non vogliamo che questo ‘recupero’ getti un’ombra sul nostro singolo».

Ecco il video della versione di Everybody hurts per Haiti: