Hugh Masekela, è morto trombettista jazz e attivista anti apartheid

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 gennaio 2018 22:01 | Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2018 22:01
maskela

Hugh Masekela (foto Ansa)

ROMA – È morto il trombettista jazz Hugh Masekela. A dare l’annuncio della scomparsa, dopo una lunga malattia, è stata la famiglia del musicista. La sua composizione Bring Him Back Home, in cui si chiedeva di liberare Nelson Mandela dalla prigione, divenne un inno internazionale per il movimento anti-apartheid.

A dare l’annuncio è stata la famiglia del trombettista flicornista via social: “Se ne è andato in modo pacifico” a Johannesburg, dove aveva vissuto e lavorato a lungo. “Un padre amoroso, fratello, nonno e amico. I nostri cuori soffono per la perdita. Il contributo dell’impagno di Hugh e la partecipazione nell’arte e nella musica è nel cuore e nei ricordi di milioni di persne attraverso sei continenti”. Il musicista sudafricano, che aveva 78 anni, ha combattuto una lunga battaglia contro il cancro alla prostata.