Hugh Masekela, è morto trombettista jazz e attivista anti apartheid

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 gennaio 2018 22:01 | Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2018 22:01
maskela

Hugh Masekela (foto Ansa)

ROMA – È morto il trombettista jazz Hugh Masekela. A dare l’annuncio della scomparsa, dopo una lunga malattia, è stata la famiglia del musicista. La sua composizione Bring Him Back Home, in cui si chiedeva di liberare Nelson Mandela dalla prigione, divenne un inno internazionale per il movimento anti-apartheid.

A dare l’annuncio è stata la famiglia del trombettista flicornista via social: “Se ne è andato in modo pacifico” a Johannesburg, dove aveva vissuto e lavorato a lungo. “Un padre amoroso, fratello, nonno e amico. I nostri cuori soffono per la perdita. Il contributo dell’impagno di Hugh e la partecipazione nell’arte e nella musica è nel cuore e nei ricordi di milioni di persne attraverso sei continenti”. Il musicista sudafricano, che aveva 78 anni, ha combattuto una lunga battaglia contro il cancro alla prostata.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other