facebook

Iron Maiden in Friuli: il cantante Bruce Dickinson arriva col suo aereo pilotato da lui stesso

E’ giunto nel pomeriggio di martedì all’aeroporto di Trieste-Ronchi dei Legionari l’aereo privato pilotato personalmente dal cantante degli Iron Maiden, Bruce Dickinson, che, a Villa Manin di Passariano, si esibiranno nell’unica tappa italiana del loro tour. Il velivolo, denominato ‘Flight 666’, con impresso il marchio della band britannica e l’immagine della mostruosa mascotte Eddie dipinta sulla coda, era decollato dall’aeroporto londinese di Gatwick con a bordo anche i circa 200 vincitori del viaggio messo in palio dal sito internet degli Iron Maiden.

Il ‘pacchetto’, oltre al volo con il loro beniamino ai comandi, prevede anche il biglietto d’ingresso al concerto in una Villa Manin ‘sold out’ già da settimane. Chiamato anche ‘Bruce Air’, il velivolo è ufficialmente noto con il nome di ‘Ed Force One’, come accertato con un sondaggio tra i fans del leggendario gruppo heavy metal inglese.

Gli altri componenti della band, atterrati invece nella notte a Venezia, raggiungeranno nel pomeriggio il backstage di Villa Manin all’esterno della quale continuano ad affluire in maniera massiccia ma ordinata i fan dei Maiden.

Il primo è giunto due giorni fa per garantirsi un posto in prima fila. Nel corso della notte, inoltre, nella zona sono state contate oltre 150 tende da campeggio per una vigilia caratterizzata da allegri gemellaggi tra appassionati di tutta Europa.

To Top