Jackson Browne positivo al Coronavirus: “Mi sono messo in quarantena dopo il test”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Marzo 2020 11:26 | Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2020 11:26
Jackson Browne positivo al Coronavirus: “Mi sono messo in quarantena dopo il test"

Jackson Browne positivo al Coronavirus: “Mi sono messo in quarantena dopo il test” (foto ANSA)

LOS ANGELES – Jackson Browne è risultato positivo al coronavirus. Lo ha reso noto il cantautore americano a Rolling Stone. Browne, 71 anni, ha fatto il test per il Covid-19 dopo aver accusato una “piccola tosse e la febbre” in seguito a un viaggio a New York all’inizio di questo mese. I sintomi sono “lievi”, ha chiarito.

“Mi sono messo in quarantena immediatamente dopo essermi sentito male, prima degli ordini di quarantena obbligatori, perché devi presumere di avere contratto il virus e che in qualche modo potresti facilmente trasmetterlo a qualcun altro”, ha spiegato il musicista.

Il cantante aveva suonato all’evento di beneficenza Love Rocks NYC a cui hanno partecipato anche, tra gli altri, Cyndi Lauper, Dave Matthews, Warren Haynes, Susan Tedeschi e Derek Trucks.

“Molte persone che hanno contratto il virus non saranno testate. Non hanno sintomi ma potrebbero averlo e potrebbero trasmetterlo”, ha dichiarato a Rolling Stone il musicista. “Questo è quello che i lettori più giovani devono capire: hanno bisogno di prendere parte alla risposta globale per fermare la diffusione. Ciò significa non andare da nessuna parte, non avere contatti con nessuno e non vedere nessuno”.

Browne, uno dei più importanti esponenti della scena folk rock degli anni ’70, ed inserito nella Hall of Fame, ha posto l’accento sul fatto che i giovani non hanno preso sul serio questa pandemia ed ha lanciato un appello: “Non vi è alcuna garanzia che, siccome siete giovani, non sarete colpiti”. (fonte ANSA)