Joe Perry, collasso dopo un concerto: “Congestione polmonare”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 novembre 2018 9:37 | Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2018 9:37
joe perry collasso

Joe Perry, collasso dopo un concerto: “Congestione polmonare”

NEW YORK – Momenti di paura per il chitarrista degli Aerosmith e degli Hollywood Vampires, Joe Perry, che è stato ricoverato in ospedale a causa di problemi respiratori insorti dopo una performance da ospite in un concerto di Billy Joel, a New York.

Lo staff di Perry ha tranquillizzato i fan, spiegando che ora il musicista è vigile e reattivo, pur restando ricoverato in ospedale. Dovrebbe tornare sui palchi verso la fine di questo mese.

Il chitarrista ha avuto un collasso nei camerini, appena terminata l’esibizione al Madison Square Garden, dove ha suonato ‘Walk This Way’ con il 69enne Billy Joel. I paramedici presenti nel backstage hanno fornito ossigeno a Perry, intubandolo con un tubo tracheale prima di portarlo all’ospedale.

Il tabloid TMZ è riuscito a mettersi in contatto con delle fonti vicine all’artista, che hanno potuto fornire ulteriori dettagli sulle attuali condizioni di salute di Joe Perry. Tali fonti hanno spiegato: “Nelle ultime settimane, Joe ha avuto dei problemi di respirazione che sono arrivati all’apice la scorsa notte”. Tali problemi sarebbero dovuti a una congestione polmonare. 

Non è la prima volta che il musicista affronta simili problemi di salute: due anni fa infatti ebbe un altro collasso sul palco durante uno show degli Hollywood Vampires.