Juice Wrld, il rapper morì per una overdose di oppiacei e codeina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Gennaio 2020 9:10 | Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio 2020 9:10
Juice Wrld, Ansa

Juice Wrld (foto Ansa)

ROMA – Il rapper Juice Wrld è morto per un’overdose di oppiacei e codeina.

A rivelarlo è l’ufficio del medico legale della Contea di Cook che in queste ore ha diffuso i risultati dell’autopsia sul cadavere del rapper.

Juice Wrld si era sentito male nell’aeroporto Midway di Chicago, appena atterrato di ritorno da Los Angeles. 

Pare che il cantante abbia ingoiato una serie di pillole per nasconderle alla polizia. Trasportato all’ospedale, per il rapper non c’è stato niente da fare e poco tempo dopo ne è stata dichiarata la morte.

“Come spesso diceva nella sua musica e ai suoi fan – aveva detto la famiglia di Jarad Anthony Higgins, il vero nome del rapper, poco dopo la sua morte – Jared combatteva contro la dipendenza da farmaci da prescrizione. La dipendenza non conosce confini. Speriamo che i discorsi che ha iniziato, rimasti nella sua musica e nella sua eredità, possano aiutare altri a vincere le loro battaglie”.

Juice Wrld doveva la sua popolarità a Lucid Dreams un campionamento di un brano di Sting, Shape of My Heart. Juice Wrld veva scelto il suo nome d’arte come omaggio all’interpretazione di Tupac Shakur del 1992 Juice.  L’8 marzo scorso era anche uscito il suo secondo album Death Race for Love.

Fonte: Chicago Tribune.