Kanye West a Glastonbury, petizione: “Non lo vogliamo. Insulto alla musica”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Marzo 2015 10:30 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2015 10:30
Kanye West a Glastonbury, petizione: "Non lo vogliamo. Insulto alla musica"

La petizione anti Kanye West

ROMA – Il web si è scatenato dopo l’annuncio da parte degli organizzatori di Glastonbury della presenza di Kanye West come secondo headliner di questa edizione dopo i Foo Fighters. Da lunedì 16 marzo, sono migliaia i tweet, e i post, di protesta pubblicati dai fan dell’evento e non solo.

L’esibizione del rapper, marito di Kim Kardashian, pianificata proprio per la giornata più importante della manifestazione (sabato 27 giugno 2015), non è proprio stata gradita, tanto da far partire una petizione per togliere il suo nome dalla line up a suon di sprezzanti commenti come “dovreste dire a Kanye che Glastonbury è un music festival e non un evento di West con centinaia di spalle a supporto” e di richieste di rimborso del biglietto.

Attiva su Change.org, l’iniziativa che recita testualmente “Kanye West è un insulto agli appassionati di musica di tutto il mondo. Abbiamo speso centinaia di pound per assistere a questa edizione di Glasto e ci aspettiamo una certa qualità”, ha raggiunto più di 55 mila sostenitori.