Kim Jong-hyun morto, la star del pop coreano si è tolto la vita

di Redazione blitz
Pubblicato il 19 dicembre 2017 14:56 | Ultimo aggiornamento: 19 dicembre 2017 14:56
Kim-Jong-hyun

Kim Jong-hyun

ROMA – La Corea del Sud piange la scomparsa di Kim Jong-hyun, frontman della band locale SHINee e leader del K-pop, la musica popolare coreana. Il 27enne è morto suicida intossicandosi col monossido di carbonio.

Il 27enne leader di una boy band che ha spopolato nell’ultimo decennio, diventando un rarissimo caso di sopravvivenza per quasi un decennio per gruppi del genere, si sentiva in realtà “così solo” e ammetteva di aver “vissuto finora solo perché è difficile” porre fine alla propria vita.

 

 

Gli SHINee, cinque ragazzi, debuttarono nel 2008 e immediatamente diventarono la punta della scena K-pop, conquistando un’estesa fanbase non solo in Corea del Sud, ma anche in Giappone e in altri paesi dell’Asia e addirittura negli Stati Uniti.