Lady Gaga a Torino per la prima tappa italiana del suo tour

Pubblicato il 9 Novembre 2010 16:26 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2010 16:26

Dopo oltre un anno in giro per il mondo a promuovere il suo album The Fame Monster, Lady Gaga approda domani al Palaisozaki di Torino per la prima tappa italiana del suo tour. Per la cantante, che ieri ha sbancato gli Mtv Europe Awards con tre trofei, i fans sono in arrivo da tutta Italia e il palazzetto è quasi esaurito.

Dopo Torino, il suo Monster Ball Tour, che lei definisce come la prima opera lirica pop-elettronica, sara’ visibile solo a Milano, il 4 e 5 dicembre. A Torino la star è stata preceduta dal suo staff, con un team di 30 persone tra assistenti, cuoco personale, stylist e creativi. Con loro sono arrivati 28 tir per il trasporto del palco, un mostro di 30 metri per 22 con uno sfondo-video di nove tonnellate e 110 punti motore per l’aggancio di luci e audio. Per montare tutta la struttura stanno lavorando 90 facchini. Lady Gaga avrà a disposizione due guardarobiere oltre al suo staff, medico e massaggiatore, e troverà in camerino un cesto con il migliore cioccolato piemontese. Come nelle altre tappe, dovrebbe indossare abiti di Armani, che la veste dalla consegna dei Grammy 2010 e disegna insieme a lei i suoi abiti di scena.

La scaletta dello spettacolo, durante il quale – secondo le indiscrezioni della vigilia – ci saranno performance pirotecniche, si prevede analoga a quella dei recenti concerti a Londra e Manchester. Apertura con Dance in the Dark, Glitter and Grease e Just Dance. Gran finale con le hit piu’ famose: Alejandro, Pokerface, Paparazzi e infine Bad Romance, che proprio ieri ha ottenuto l’Mtv Award come migliore canzone dell’anno. Ad aprire lo show alle 20 sarà il glam-rock dei newyorkesi Sami Precious Weapons. Alle 21 Lady Gaga farà la sua comparsa emergendo da un cubo gigante bianco.

Sullo sfondo saranno proiettati video molto pulp, cani feroci, corvi, una ballerina alla quale la cantante strappa il cuore. I filmati saranno l’ intermezzo tra un brano e l’altro e hanno già suscitato le proteste degli animalisti, che nei giorni scorsi hanno affisso a Torino alcuni cartelli con la scritta “Lady Gaga go home”. Restano però tuttora sconosciuti molti dettagli dello spettacolo. A ogni tappa l’ex cubista divenuta icona mondiale del pop riserva infatti nuove sorprese. Il 2 novembre a Belfast ha decapitato una Barbie a morsi stile Ozzy Osbourne e sventolato il tricolore irlandese, a Dublino ha portato di persona cioccolata calda ai fan che l’attendevano al freddo, a Zagabria ha chiesto 500 chili di ghiaccio per il palco e poi ha sfilato con indosso la bandiera slovena.

5 x 1000

A Torino l’organizzazione ha messo in campo per domani sera imponenti misure di sicurezza contro la falsificazione dei biglietti e il bagarinaggio. Un certo numero di ingressi sara’ cosi’ a disposizione di chi arrivera’ all’ultimo momento (alle casse, aperte dalle 17,30). E sara’ raddoppiato il personale addetto ai controlli con le pistole  antifalsificazione.