Laura Pausini ricorda la nonna su Facebook: “Eri la vera rockstar di casa”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Agosto 2014 12:59 | Ultimo aggiornamento: 17 Agosto 2014 12:59
Laura Pausini ricorda la nonna su Facebook: "Eri la vera rockstar di casa"

Laura Pausini ricorda la nonna su Facebook: “Eri la vera rockstar di casa”

RAVENNA – Un omaggio a sua nonna che non c’è più. Laura Pausini dedica su Facebook un lungo e sentito post alla “vera rockstar di casa” e in poche ore collezione oltre 170mila “mi piace”.

Una Pausini dolce e decisamente diversa da quella post “incidente” di Lima, quando un incidente hot involontario è stato per giorni rilanciato e dibattutissimo sul web

“Nonna – scrive – sei stata qui 90 anni. E ci sei stata molto, con quel carattere che hai trasmesso a tuo figlio, a me e adesso alla tua nipotina Paola. Adoro aver avuto una nonna come te un po’ pazzerella. Sei andata via dopo che siamo riusciti ad accarezzare i tuoi morbidi capelli bianchi e per questo ti ringrazio”.

Scrive Pausini:

“Quando a 16 anni i miei non mi compravano il motorino – scrive Laura Pausini nel post dedicato alla nonna – eri proprio tu di nascosto a prestami il tuo… sì, perché tu eri la vera rock star di casa che prendevi il tuo motorino e andavi alla ricerca di cani e gatti abbandonati e li portavi a casa tua, per dargli un posto e una famiglia in cui vivere. Tu che hai cantato fino all’ultimo la tua amata ‘Il tango delle capinere…. laggiù nell’Arizonaaaa’ e ‘Parlami d’amore Mariù’.

Quando ero piccola mi chiedevo dove andassi la sera con quel rossetto rosso e poi ho capito che il tuo sogno era ballare la mazurca, e giustamente sei riuscita a goderti un po’ il tuo sogno dopo aver perso tuo marito troppo giovane. Tu con le tue polemiche e le grida che facevi quando qualcosa non ti andava bene.. che soggetto che eri! Sono felice che mi hai aspettato e che hai chiesto a babbo di dirti esattamente il giorno in cui tornavo… così sono riuscita a venire da te prima di cantare.. sono riuscita a guardarti… chissà se mi hai visto anche tu, come ho creduto.. se mi hai ascoltata quando ti ho detto quelle cose che sappiamo noi due.. comunque Per quello che che ci hai insegnato pur essendo diversa da tutto il resto della famiglia e così immensamente simile a me. Ciao nonna, at salut… salutami nonno e dirgli che mi manca tanto. Come te. Laura”.