Luciano Ligabue: “Dopo l’operazione alle corde vocali persi la voce. Ho avuto paura”

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 Maggio 2019 16:14 | Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2019 16:14
Luciano Ligabue: "Quella volta che persi la voce. Ho avuto paura"

Luciano Ligabue: “Dopo l’operazione alle corde vocali persi la voce. Ho avuto paura” (foto Ansa)

ROMA – Ligabue si confessa in una lunga intervista a Vanity Fair in cui ricorda la grande paura, provata nel 2017, dopo l’operazione alle corde vocali. Il cantante racconta quello che è stato un periodo molto difficile della sua vita che l’ha portato alla sospensione del tour.

I suoi problemi di salute erano cominciati proprio durante un giro nei palazzetti. I controlli successivi gli hanno permesso di scoprire un problema comune a molti cantanti: un polipo alle corde vocali.

L’intervento è andato molto bene. Il cantante, nel settimanale in edicola domani, mercoledì 22 maggio, ricorda che i problemi erano iniziati dopo una brutta influenza che lo avevano portato a cancellare la prima tappa, quella di Jesolo. Le cure però non sono servite a molto: Ligabue era diventato totalmente afono. I medici che lo hanno visitato a tour cominciato, gli dissero che doveva operarsi subito. “Pensavo una nota e me ne usciva un’altra. Immagini la frustrazione. Ho chiesto scusa al pubblico, ho finito il concerto e il giorno dopo mi hanno detto: ‘Ti devi operare e subito’, ha raccontato Ligabue”.

Dopo l’intervento, il cantante di Correggio ha vissuto la “stranissima sensazione di non poter parlare”: “Nella prima settimana comunicavo solo con i tablet, e il silenzio di quei giorni non solo non me lo sono scordato, ma non mi è dispiaciuto”. Poi è arrivata la rieducazione che gli ha permesso di ritrovare la voce, tornata anche ad essere meglio di prima. 

Fonte: Vanity Fair