Lucio Battisti, la vedova contro il Comune di Molteno: “Demolite la sua tomba”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 ottobre 2013 13:23 | Ultimo aggiornamento: 3 ottobre 2013 13:25
Lucio Battisti, la vedova contro il Comune di Molteno: "Demolite la sua tomba"

La vedova di Battisti al cimitero di Molteno (Foto Ansa)

MOLTENO (LECCO) – La tomba di Lucio Battisti è stata trasferita: via da Molteno, il paese in provincia di Lecco dove il cantante visse dopo il ritiro dalle scene. Adesso la vedova del cantautore, Grazia Letizia Veronese, chiede che la cappella che ha ospitato la salma per quindici anni sia demolita.

I resti di Battisti sono stati portati a Rimini, dove vive il figlio, dopo un lungo braccio di ferro con il Comune di Molteno. Alla vedova non piacevano i festival in onore del compianto marito, con tanto di orde di fan in pellegrinaggio ogni settembre nel giorno del compleanno del loro idolo.

Adesso che i resti del caro estinto sono stati spostati vuole che anche la cappella venga abbattuta: non vuole che diventi un sacrario, spiega Matteo Cruccu sul Corriere della Sera.

Solo che il Comune non ci sta. Cruccu ha sentito l‘Anagrafe, che non ammette possibilità: “La contrarietà è netta. La cappella è una concessione cimiteriale e non una proprietà: quindi, per noi, la famiglia non ne può liberamente disporre”.