Mac Miller, rapper ed ex di Ariana Grande trovato morto per overdose

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 Settembre 2018 0:44 | Ultimo aggiornamento: 8 Settembre 2018 0:44
Mac Miller, rapper ed ex di Ariana Grande trovato morto per overdose

Il rapper Mac Miller (foto Ansa) performs during the O

WASHINGTON  – Il rapper Mac Miller è stato trovato morto nella sua camera da letto, nella casa dell’artista nella San Fernando Valley, in California.

Secondo le prime indiscrezioni rese note dal sito Tmz, il cantante sarebbe rimasto ucciso da un’overdose. Ad avvertire la polizia un amico. Miller, 26 anni, ex fidanzato di Ariana Grande, da tempo combatteva con problemi legati al consumo di stupefacenti. Miller è morto nella sua residenza di Studio City, quartiere di Los Angeles. La polizia è stata avvisata da un amico del rapper.

Ultimamente era stato più volte arrestato per guida sotto l’effetto di droghe e per essere scappato dopo un incidente.

Mac Miller era nato il 19 gennaio 1992 a Pittsburgh in Pennsylvania. Figlio della fotografa Karen Meyers e dell’architetto Mark McCormick, già durante il liceo si era iniziato ad interessare alla musica hip pop. Giovanissimo aveva fondato una rap-band, i III Spoken.

Dal 2016 ebbe una relazione con la cantante ed attrice Ariana Grande, interrotta poi a maggio del 2018. I due collaborarono nella canzone “The Way” di lei e nel remix dei brani di lui “Into You” e “My Favorite Part”.