Marco Carta a Manila Gorio: “Il furto di magliette? Maria De Filippi e Barbara D’Urso sanno la verità”

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 Luglio 2019 11:24 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2019 11:24
Marco Carta e Manila Gorio

Marco Carta e Manila Gorio

MATERA – Sono stati insieme testimonial del Gay Pride e quella è stata l’occasione in cui si è consolidato il loro rapporto, a tal punto che Marca Carta ha deciso di rilasciare in esclusiva un’intervista a Manila Gorio rompendo il silenzio.

Intervista che battezza l’inizio della nuova trasmissione della trans pugliese Esclusivo e nella quale il cantante sardo ha confessato a  ruota libera dettagli inediti, sia sulla vicenda delle magliette rubate alla Rinascente di Milano, confermando la sua estraneità ai fatti che lo vedono sotto processo, sia sul suo legame con le regine della televisione Maria De Filippi e Barbara D’Urso.

“Sono state dette cose inenarrabili, che mi hanno ferito a livello umano”: così si è sfogato Marco Carta durante l’intervista, proseguendo: “Nessuno mi ha mai detto in faccia che fosse un’operazione di marketing  a tavolino: per strada le persone mi sorridono. I social e la vita sono due mondi opposti”. A settembre il processo dovrebbe sciogliere il nodo in  merito all’accusa per “furto aggravato in concorso”.

Carta ha anche parlato delle due signore di Mediaset: su Maria De Filippi, in merito al caso Rinascente, dove Marco afferma: “Maria mi ha sempre rassicurato e confortato e mi ha sempre detto ‘male non fare paura non avere'”. Ma anche da Barbara D’Urso ha ricevuto sostegno: “Quando vuoi venire a  replicare le porte sono aperte. Io ti conosco, so che persona sei e faccio veramente fatica a immaginarmi una scena del genere, soprattutto con la modalità con cui è stata raccontata”.

Dopo una carrellata sui successi musicali di Carta, dalla vittoria di Amici a quella del Festival di Sanremo, adesso si parla della sua omosessualità: “Ci ho messo tanto tempo a raccontare della mia omosessualità, perché noi omosessuali ci teniamo che la nostra vita sia normale: gli eterosessuali non affermano di essere etero, perché un omosessuale dovrebbe fare outing? Non ci dobbiamo giustificare con nessuno. Poi a forza di sentirmi chiedere ‘Sei  gay, sei gay, sei gay’ ho deciso di dirlo pubblicamente. Ora almeno non me lo chiede più nessuno”.

L’intervista si conclude con un invito bilaterale ai reciproci matrimoni che dovrebbero svolgersi nei prossimi mesi: quello di Marco Carta con il fidanzato Sirio e quello di Manila Gorio con Chando Erik Luna.

(Fonte: Esclusivo)