Massimo Villa, il musicista e conduttore è morto. Il ricordo di Eugenio Finardi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Maggio 2020 10:58 | Ultimo aggiornamento: 29 Maggio 2020 10:58
Finardi, Ansa

Massimo Villa, il musicista e conduttore è morto. Il ricordo di Eugenio Finardi (foto Ansa)

ROMA – E’ morto il musicista e conduttore radiofonico Massimo Villa.

Villa, 72 anni, è morto in Portogallo dove si era trasferito da qualche anno.

“Addio Massimo – ha scritto Eugenio Finardi –  sei stato un ganglio fondamentale che ha fatto incontrare i personaggi più importanti di un’era creativa senza pari. Mi hai insegnato a fare Radio a Per Voi Giovani, hai prodotto il mio primo LP, ma soprattutto sei stato un grande amico. Grazie”.

“Massimo – ricorda Finardi – era il personaggio centrale della Milano musicale, è stato lui che ha introdotto tutti noi all’ascolto di Miles Davis, dei Weather Report e di tutta la “fusion” che ha influenzato i nostri dischi. […]

Nel 1980, dopo i successi di Extraterrestre e Musica Ribelle, mi sentivo abbattuto e demoralizzato. Mi sembrava che la musica, con l’arrivo del punk, si fosse involgarita e che non ci fosse più niente da dire.

Lo confidai a Massimo, che poco dopo si presentò a casa mia con una pila di dischi, saranno stati almeno una ventina. Tutti capolavori.

Remain In Light dei Talking Heads, London Calling dei Clash, i Police, la new wave più di classe, il post punk di valore. Mi disse: ascolta questi. Vedrai che c’è ancora musica”. (Fonte: FanPage).